LETTERE DI ARTEMISIA - Francesco Solinas

lettere_di_artemisiaCuratore: Francesco Solinas
Titolo: Lettere di Artemisia
Edizione critica e annotata con 43 documenti inediti
Con la collaborazione di Michele Nicolaci e Yuri Primarosa
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 24 x 16,5); 160 pagine; 38 illustrazioni in b/n
Luogo, Editore, data: Roma, De Luca, 2011
ISBN: 978-88-6557-0524
Disponibilita': No



Le Lettere di Artemisia è la più vasta e completa raccolta della corrispondenza della grande pittrice nata a Roma nel 1593 e morta a Napoli, dopo il 1653, all’apice della sua fama internazionale.
Ricca di oltre settanta missive, l’edizione critica e annotata include più di trentacinque inediti relativi alla corrispondenza professionale ed amorosa intrattenuta dall’artista con il gentiluomo fiorentino Francesco Maria Maringhi (Firenze 1593 - Napoli dopo il 1653), agente e socio in affari del nobile cavaliere Matteo Frescobaldi (1577-1652) amico della pittrice. Oltre agli straordinari documenti inediti, autografi di Artemisia e del marito Pierantonio Stiattesi relativi al soggiorno fiorentino e al suo ritorno a Roma nel 1620, la raccolta include tutte le lettere già edite della pittrice, nuovamente annotate da un ricco apparato storico-critico. Tra queste sono i fogli scritti da Napoli all’amico cavalier Cassiano dal Pozzo (1588-1657), celebre erudito e amatore d’arte residente a Roma, quelli indirizzati a don Antonio Ruffo (1610-1678), aristocratico collezionista messinese, nonché le lettere inviate dall’artista ai granduchi Cosimo II (1620) e Ferdinando II de’ Medici (1635), al loro ministro Andrea Cioli, a Galileo Galilei e al duca Francesco I d’Este (1635, 1637). Le lettere i cui originali sono andati dispersi o distrutti sono riprese dalle prime edizioni curate da monsignor Giovanni Gaetano Bottari (1754) e dal principe Vincenzo Ruffo (1916); le altre, pubblicate nel corso del Novecento, sono state nuovamente trascritte a partire dai manoscritti originali. Preziosa raccolta introdotta e commentata da uno specialista quale Francesco Solinas, il volume si avvale di una capillare annotazione storica e filologica preparata con la collaborazione di due giovani e brillanti studiosi Michele Nicolaci e Yuri Primarosa.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.