LA MIRADA ITALIANA. un relato visual del imperio español en la corte de sus virreyes en Nápoles (1600-1700) - Palos Joan Lluis

la_mirada_italianaAutore: Palos Joan Lluis
Titolo: La mirada italiana
Sottotitolo: un relato visual del imperio español en la corte de sus virreyes en Nápoles (1600-1700)
Descrizione: Volume rilegato, in 8° (cm 17 x 24), pagine 400, molte illustrazioni in b/n e colore
Luogo, Editore, data: València, PUV, Publicacions de la Universitat de València, 2010
Disponibilita': No

 
Aprendo un percorso di ricerca ancora poco investigato e che ruota attorno alla funzione dell’arte per la creazione di un’identità collettiva, Joan-Lluís Palos ci apre le porte del Palazzo Reale di Napoli e, con esso, delle monumentali opere pittoriche di Battistello Caracciolo e Belisario Corenzio, risalenti al terzo decennio del Seicento. A partire da queste, “La Mirada Italiana” costruisce un discorso approfondito sul tema della pittura come testimonianza di una modalità precisa di porre l’arte e le sue implicazioni storiche al servizio di obiettivi politici concreti, dimostrando come il lavoro di molti artisti italiani serví agli interessi della monarchia spagnola quasi quanto il duro lavoro dei valorosi minatori nei giacimenti americani.
Il testo, arricchito da stupende immagini, in parte inedite, dell’arte all’epoca dei vicerè di Napoli, completa un lungo itinerario di ricerca sulle immagini dei domini. L’autore, professore ordinario di Storia Moderna presso l’Università di Barcellona, si è dedicato a lungo allo studio del potere e delle sue rappresentazioni nell’Europa dell’antico regime, dove le immagini costituivano un mezzo di comunicazione di massima importanza nel campo della trasmissione di messaggi politici, basata sull’adesione affettiva più che sulla argomentazione razionale. 

E’ in questo ambito che si rivela la centralità italiana della strategia ideologica dell’impero spagnolo. Proprio quando stava estendendo e consolidando il suo dominio sulla Nuova Spagna, l’impero spagnolo dirige lo sguardo verso la cultura italiana alla ricerca di rappresentazioni utili per formare una nuova immagine del suo potere e dar corpo a una retorica moderna e coerente con i principi imperiali. L’autore plasma cosí una prospettiva originale e composita da cui guardare alla storia dell’impero spagnolo, in cui ciò che rileva è l’utilizzo del materiale pittorico come strumento di comunicazione idoneo a promuovere e diffondere quegli argomenti destinati a legittimare la posizione egemonica dell’impero stesso. Come afferma Richard L. Kagan - Professore della Johns Hopkins University di Baltimora: “La Mirada Italiana costituisce un esempio emblematico, e in un certo senso magistrale, di questa disciplina emergente che é la cultura visuale, o cultura delle immagini.” Un connubio fra arte, storia e politica dell’epoca moderna con rilevante approdo a temi e riflessioni che si avvicinano oggi al mondo della diplomazia culturale.  Il testo è arricchito da stupende immagini, molte inedite.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.