QUATTRO STANZE, QUATTRO PITTORI. Luca Giordano, Mattia Preti, Antonio De Bellis, Massimo Stanzione

4_Stanze_4_Pittori_pTitolo: Quattro Stanze Quattro Pittori
Sottotitolo: Luca Giordano, Mattia Preti, Antonio De Bellis, Massimo Stanzione
Catalogo di Mostra. Napoli, 28 febbraio - 12 aprile 2008.
Descrizione: Edizione in formato 8° (cm 28 x 24); 88 pagine; molte illustrazioni a colori, prevalentemente a tutta pagina
Luogo, Editore, data: Napoli, Galleria NapoliNobilissima
Prezzo: Euro 25,00
Disponibilita': In commercio

Catalogo della mostra Quattro Stanze Quattro Pittori tenuta a Napoli presso la Galleria antiquaria NapoliNobilissima dal 28 febbraio al 12 aprile 2008. L'estro artistico di quattro indiscussi maestri del Seicento napoletano - Massimo Stanzione, Antonio De Bellis, Mattia Preti, Luca Giordano - rivive attraverso una serie di opere, alcune inedite, di rara bellezza in un volume di circa 90 pagine sontuosamente illustrato da numerose fotografie a colori che accompagnano le schede dei 14 dipinti esposti.
''..La mostra di opere è stata divisa in quattro stanze ognuna dedicata ad un artista del secolo d'oro della pittura napoletana: tre giganti Giordano, Preti e Stanzione ed un minore di lusso De Bellis.

Le opere esposte sono degne di figurare in un museo e sono illustrate in un elegante catalogo fornito di esaurienti schede eseguite da un pool di giovani esperti coordinati da Giuseppe Porzio.

Ad accogliere il visitatore la stanza dedicata al sommo Luca nella quale troneggia un Martirio di San Bartolomeo che fu esposto alla grande monografica sull'autore del 2001 ed è stato ammirato da centinaia di migliaia di appassionati tra Napoli, Vienna e Los Angeles. La tela, di grandi dimensioni, permette un serrato confronto tra la poetica del Nostro e quella del Ribera, dalla quale mutua i segni di eroica senescenza, una predilezione del pennello del Valenzano, che amava ritrarre impietosamente i segni dello scorrere inesorabile del tempo.

Si passa poi ad ammirare i dipinti del Cavaliere calabrese, tra i quali spicca per potenza di rappresentazione un Giuseppe e la moglie di Putifarre, dominato dal biancore seducente del corpo ignudo della donna, che disperatamente cerca di sedurre l'uomo in fuga dalle sue allettanti profferte amorose.

Stanzione impareggiabile cesellatore di grazie muliebri è presente in mostra con una coppia di figure allegoriche simboleggianti l'eloquenza e la poesia ed impregnate da una densita' d'impasto e da un raffinato registro cromatico.

Ed infine del De Bellis, un minore solo al cospetto di cotanto senno, descriviamo due opere, entrambe contrassegnate da un cielo corrusco nello scorcio di paesaggio, un carattere patognomonico dell'artista, che ci permette di distinguerlo nelle sue tele non firmate o documentate.

Monumentale è la tela raffigurante Gesu' e la Samaritana, un inedito che arricchisce il catalogo del pittore con la sua robustezza d'impianto ed una concretezza terragna, che le algide tonalita' cromatiche concorrono ad accentuare.

Sulla parete del pozzo è raffigurato in monocromo, vero e proprio quadro nel quadro, Mosè che fa scaturire l'acqua dalla roccia, un episodio gia' rappresentato dal De Bellis in un suo dipinto conservato nel museo di Budapest.

Un altro notevole autografo in mostra è il Buon samaritano, nel quale una raffinata sensibilita' cromatica si sposa ad una ricerca di effetti preziosi e brillanti
Commento estratto da articolo a firma A.d.R. apparso su www.napoli.com del 03/03/2008



Indice del volume:

Luca Giordano
1. Sacrificio di Isacco
2. Martirio di San Bartolomeo
3. I Santi Benedetto e Pietro su una barca intercettano i saraceni
4a. Andromeda liberata da Perseo - 4b. Apollo nella fucina di Vulcano

Mattia Preti
5. Gesu' guarisce l'idropico
6. Giuseppe e la moglie di Putifarre
7. San Pietro
8. San Giovanni Battista

Antonio De Bellis
9. Studio di nudo disteso
10. Gesu' e la samaritana al pozzo
11. Il buon samaritano

Massimo Stanzione
12a. Allegoria dell'Eloquenza - 12b. Allegoria della Poesia
13. Lucrezia
14. Angelo annunciante
Bibliografia

 

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.