GLI ORGANISTI MUNICIPALI DEL SECOLO XIX IN SERVIZIO PRESSO LE PRINCIPALI CHIESE DI TORRE ANNUNZIATA - Lino De Gregorio

GLI ORGANISTI MUNICIPALI DEL SECOLO XIX IN SERVIZIO PRESSO LE PRINCIPALI CHIESE DI TORRE ANNUNZIATA - Lino De GregorioAutore: Lino De Gregorio
Curatore:
Titolo: Gli organisti municipali del secolo XIX in servizio presso le principali chiese di Torre Annunziata
Sottotitolo:
Descrizione: Volume in brossura, di cm 23,5 x 16,5; 72 pagine
Luogo, Editore, data: Gualtieri (RE), Assoc. Serassi, 2018
Collana: 
ISBN: 9788898958764
Condizioni: nuovo
Prezzo: Euro 25,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni

Svolgere l’incarico di organista liturgico durante il secolo XIX alle dipendenze del Municipio di Torre Annunziata, sembrava una meta ambiziosa, anche se si configurava come un lavoro svolto senza precise regole e tabelle delle funzioni, causa scatenante di continue dimissioni, conflitti d’interesse con i colleghi (laici ed ecclesiastici) e ricorsi verso intrusi ed abusivi nelle chiese, generalmente profani all’arte musicale, propensi a ledere la “piazza” tramite abili sotterfugi e compromessi con persone influenti.
Forse solo pochi organisti, anche se sottopagati, svolsero coerentemente il loro ministero, guidati da immensa fede e motivazione personale, suonando lassù in cantoria soli, ma in compagnia dell’indispensabile e paziente tiramantici, contribuendo nel contesto al miglior decoro delle Sante Funzioni, supportando alla preghiera le assemblee di fedeli tramite il suono dell’organo, sublimando i loro animi verso gli eterni gaudi del paradiso.

The municipal organists of 19th century working in the main churches of Torre Annunziata
To be a church organist during 19th century, employed by the municipality of Torre Annunziata seemed to be an ambitious achievement, thus it would have been a job without clear rules and lists of services. This was the main reason for continuous resignations, conflicts of interest among colleagues (both secular or from the clergy) and petitions against unprofessional competitors, generally not musically prepared, but willing to damage the context through unfair contacts with influential people. Perhaps, only a few organists, even if underpaid, duly performed their duties, by following their personal motivation and faith. They played unnoticed in the choirs, but they gave a great contribution to the services and to the prayers of the assembly. 

 


richiedi informazioni

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.