L’OPERETTA PARIGINA A MILANO, FIRENZE E NAPOLI (1860-1890). Esordi, sistema produttivo e ricezione - Elena Oliva

L’OPERETTA PARIGINA A MILANO, FIRENZE E NAPOLI (1860-1890). Esordi, sistema produttivo e ricezione - Elena OlivaAutore: Elena Oliva
Curatore:
Titolo: L’operetta parigina a Milano, Firenze e Napoli (1860-1890)
Sottotitolo: Esordi, sistema produttivo e ricezione
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 21 x 13); 312 pagine + XXI
Luogo, Editore, data: Lucca, LIM, 2020
Collana: De Sono-Tesi. N. 9
ISBN: 9788855430418
Prezzo: Euro 25,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni


A partire dalla primavera del 1866 un’improvvisata troupe di comici e saltimbanchi proveniente dalla Francia tocca le principali piazze italiane, proponendo ogni sera, nel suo piccolo teatro di legno, le nuovissime (per l’Italia) operette buffe di Offenbach e Hervé. Il successo è dirompente, e l’operetta parigina si impone ben presto come uno dei generi prediletti dal pubblico italiano.

La sua ampia diffusione comporta non solo una riconfigurazione della geografia sociale dei teatri, ma, più in generale, nuove modalità di produzione e consumo della spettacolarità. Il libro ricostruisce gli esordi (1860-90) dell’operetta parigina a Milano, Firenze e Napoli, le città d’importanza strategica nell’affermazione del genere, evidenziando le diverse modalità di produzione e di adattamento ai contesti locali, nonché le reazioni da parte della critica e del pubblico.

 


richiedi informazioni

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.