VERDI A NAPOLI, VERDI AL SAN CARLO. Il San Carlo nel mondo

verdi_a_napoli_verdi_al_san_carloAutore:
Titolo: Verdi a Napoli, Verdi al San Carlo
Sottotitolo: Il San Carlo nel mondo
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 24 x 16,5); 208 pagine; 176 illustrazioni
Luogo, Editore, data: Milano, Skira, 2017
Collana: Musica e spettacolo
ISBN: 885722617
Prezzo: Euro 32,00
Disponibilità: In commercio

Verdi è l’autore a cui il San Carlo è rimasto fedele sempre, rappresentando ininterrottamente le sue opere fino a oggi e diffondendo nel mondo la sua musica, in tournée che hanno esaltato le capacità produttive del teatro napoletano.

Non è un caso che la prossima stagione, oramai imminente (2016-2017), riproponga, in diverse fasi dell’anno, la trilogia popolare (Rigoletto a gennaio, La traviata ad aprile, Il trovatore a luglio) e il Simon Boccanegra a ottobre; altri ancora saranno i titoli scelti per il 2018 e per i cartelloni a venire. [...]

Nell’anno in cui il mondo celebrava il genio artistico di Giuseppe Verdi per i duecento anni dalla sua nascita, il San Carlo ha presentato il progetto “Verdi a Napoli, Verdi al San Carlo”, che puntava alla valorizzazione del patrimonio artistico e musicale dell’Archivio Storico, attraverso le preziose testimonianze della presenza di Verdi a Napoli, esposte nel ricco percorso della mostra dallo stesso titolo, che disegnava le tappe di una memoria, scandita sulle tracce di un legame antico, ma sempre vivo con il Lirico napoletano. [...]

L’obiettivo è traghettare la memoria nel futuro.

Rosanna Purchia
Sovrintendente della Fondazione Teatro di San Carlo

“Memus” è il Museo e Archivio Storico del San Carlo. Non pensato come un tradizionale museo, lo spazio del Lirico napoletano è concepito come luogo di memoria e innovazione, la cui mission si propone di far rivivere le grandi vicende artistiche che hanno illuminato la storia del più antico teatro d’opera in Italia. Ospitato nei locali di Palazzo Reale, “Memus” si presenta come un vero e proprio centro polifunzionale: dotato delle più moderne tecnologie, racchiude un’ampia area espositiva di 300 metri quadrati, una galleria virtuale in 3D, una sala per eventi di almeno cinquanta posti, un centro di documentazione sulla prestigiosa storia del San Carlo, corredata da documenti e testimonianze multimediali consultabili anche online attraverso una Teca Digitale creata per la fruizione e la valorizzazione del patrimonio storico-artistico del Lirico.
www.memus.org

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.