'O MUNACIELLO. Magie, capricci e sortilegi di uno spiritello napoletano - Giuseppe Errico

 

o munaciello. giuseppe errico.jpgAutore: Giuseppe Errico
Titolo: 'O munaciello
Sottotitolo: Magie, capricci e sortilegi di uno spiritello napoletano
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 21 x 15);  166 pagine
Luogo, Editore, data: Napoli, Gallina, novembre 2012
Collana: Ai confini della realtà. N. 3
EAN: 9788895142166
Prezzo: Euro 13,00
Disponibilità: In commercio


Nel corso dei secoli, nonostante le evoluzioni linguistiche e storiche della tradizione culturale, le storie del e sul munaciello seguono ancora, quasi fedelmente, i racconti e le testimonianze dei tempi più antichi.

Attraverso la cultura orale primaria e uditiva, l'immagine e le gesta di questa "presenza" inquietante e misteriosa vive ancora, e si muove, nell'immaginario fantastico del popolo, di molti popoli, e si proietta nella mente dell'uomo con luci diverse che si frantumano nelle mille sfaccettature del fantastico e che rappresentano, attraverso una lanterna magica, l'eterno conflitto fra il mondo dei vivi e quello dei morti, fra il mondo della burla e la vendetta degli spiriti.

Su questo ponte tra il vero e il falso, su questo anello invisibile che congiunge e fonde il reale e l'irreale, ancor oggi, nonostante la grande diffusione delle comunicazioni di massa, e quindi di una cultura non più orale, le credenze nei folletti e il culto dei morti, vale a dire tutto quello che appartiene alla tradizione popolare, continuano a correre dall'uomo verso l'uomo in un crescendo così ricco e vario che non si riesce più a capire dove finisce la storia e dove inizia la leggenda......

Il fenomeno del munaciello non si presta ad un'unica interpretazione, ma si offre certamente a diverse letture. E ciò è possibile che sia dovuto alla comunanza delle sue azioni o manovre legate al mondo degli umani e al vasto campo della "burla umana".
Il munaciello, folletto disturbatore della quiete pubblica o benefattore di favori, che si diverte a scagliare sassi, rompere vetri, strappare le coperte dal letto e che regna da padrone in alcune case (sino a far fuggire gli inquilini) rientra tra i fenomeni popolari più diffusi del meridione d'Italia. Esso appartiene alle storie legate sia alla magia che alla paura.

Le credenze contenute nelle storie di magiche ricchezze donate e della paura che incute, rappresentano il riflesso delle risoluzioni elaborate dalla cultura tradizionale rispetto ad alcuni problemi antropologici fondamentali.

Ma cosa caratterizza il fenomeno del munacello e quali sono le attribuzioni ricorrenti? ...


GIUSEPPE ERRICO è napoletano, psicologo, psicoterapeuta e studioso di fiabe e storie popolari.
Ha collaborato con gli studiosi: Franco Carmelo Greco, Sergio Piro, Giulio Tarro e Claudio Meldolesi. Scrive saggi, racconti e fiabe sociali, conduce seminari, corsi e laboratori sperimentali sull'uso del racconto fiabesco e la creatività in contesti di esclusione ed emarginazione. Ha fondato nel 2008 l'Istituto di Psicologia e Ricerche Socio-Sanitarie (IPERS) di cui ricopre la carica di Presidente.
Dal 2009 dirige il Festival internazionale della Fiaba "Un paese incantato" promosso dal Comune di Campodimele e l'Associazione Agenzia Arcipelago ONLUS, da lui ideata in collaborazione con studiosi di livello internazionale ed artisti.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.