FESTE E RITI D'ITALIA. Sud 1 - Stefania Massari

feste_e_riti_d_italia_sud_1Curatrice: Stefania Massari
Titolo: Feste e riti d'Italia.
Sottotitolo: Sud 1
Descrizione: Volume rilegato, con sovraccoperta,  in 4° (cm 30 x 24); 432 pagine; 320 illustrazioni a colori e 184 in b/n
Luogo, Editore, data: Roma, De Luca, 2009
Collana:
ISBN: 978-88-8016-898-0
Prezzo: Euro 60
Disponibilita': si

 

Feste e Riti d’Italia. Sud 1 edito da De Luca Editori d’Arte è il primo volume di una collana che esplora il patrimonio immateriale italiano, attraverso un percorso invisibile che unisce le regioni con le loro identità e differenze.
Musica, canti, danze, cibi, forme di devozione: elementi in continua trasformazione e di recente riconosciuti, al pari del patrimonio materiale, attraverso la ratifica da parte del nostro Paese della Convenzione Unesco: le tradizioni dunque come risorse eccellenti capaci di mettere in atto processi di sviluppo e turismo locali e sostenibili.

L’Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia (IDEA) costituitosi nel 2008 con il suo annesso Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari di Roma (MAT) in linea con il lavoro decennale già avviato ed alla luce di una innovativa concezione del patrimonio culturale, ha realizzato questo primo volume della Collana sui Beni Immateriali dell’Umanità.

Un testo imponente, di 450 pagine, è a cura di Barbara Terenzi con la collaborazione di più di 300 persone. Un lavoro di ricerca esaustivo che ha raccolto migliaia di foto e documenti di enorme valore culturale ed antropologico, lungo percorsi di migliaia di chilometri, scanditi da decine e decine di feste.
Non uno studio scientifico, ma un tentativo per recuperare il patrimonio culturale immateriale, luogo dove per millenni si sono formati valori e saperi e dove valori e saperi dovrebbero continuare a formarsi. In questa ottica si sono programmati quattro volumi in cui assume particolare importanza la conoscenza del ricchissimo materiale audiovisivo delle migliaia di immagini dell’Istituto Centrale per i beni Demoetnoantropologici conservato nella sede del Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari. Di questo interessantissimo materiale, le cui lontane origini risalgono alla mostra di Etnografia del 1911, si presentano in questo volume alcune tra le più significative immagini che forniscono attraverso gli scatti di Annabella Rossi, Pasquale De Antonis, Vittor Ugo Contino, Lello Mazzacane, Chiara Samugheo, per citarne solo alcuni, un panorama illuminante dei riti, delle usanze, dei costumi del sud ovvero di quel patrimonio immateriale riconosciuto dall’Unesco.


Il libro comprende le seguenti feste:

BASILICATA
Madonna del Sacro Monte, Viggiano
Santissimo Crocifisso, Brienza
Madonna del Pollino, San Severino Lucano
Madonna della Bruna, Matera
Madonna del Carmine, Avigliano
San Rocco, Tolve,
Madonna del Carmelo, Pedali di Viggianello

CALABRIA
Settimana Santa, Battenti rossi, Verbicaro
San Rocco, Gioiosa Jonica
Madonna di Polsi o della Montagna, Polsi di San Luca
Santi Cosma e Damiano, Riace

CAMPANIA
Maria Santissima del Carmine detta delle Galline, Pagani
Madonna dell’Arco, Sant’Anastasia
San Michele Arcangelo, Sala Consilina
San Michele Arcangelo, Padula
San Michele Arcangelo, Rutino
Gigli per la festa di San Paolino, Nola
Santa Maria della Neve, Ponticelli
San Silvestro, Sessa Aurunca

MOLISE
Carnevale, il Diavolo, Tufara
Madonna Incoronata, Santa Croce di Magliano
Carrese per la festa di San Leo, San Martino in Pensilis
Maja, Acquaviva Collecroce
Corpus Domini, Misteri, Campobasso
Volo dell’Angelo per la festa della Madonna delle Grazie, Vastogirardi

PUGLIA
Maria Santissima Addolorata, Molfetta
Settimana Santa, Ruvo
Settimana Santa, Taranto
San Michele Arcangelo, Monte Sant’Angelo

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.