BRIGANTAGGIO, REPRESSIONE E PENTITISMO NEL MEZZOGIORNO PREUNITARIO - Francesco Gaudioso

BRIGANTAGGIO, REPRESSIONE E PENTITISMO NEL MEZZOGIORNO PREUNITARIO - Francesco GaudiosoAutore: Francesco Gaudioso
Titolo: Brigantaggio, repressione e pentitismo nel Mezzogiorno preunitario.
Descrizione: In 8° (cm 24 x 17); pp. 256; illustrato.
Luogo, editore, data: Galatina (LE), Congedo, 2002
ISBN: 8880864254
Prezzo: Euro 18,00
Disponibilità: In commercio

Nel Mezzogiorno preunitario, dal Decennio francese alla caduta del regime borbonico, l’attività brigantesca (con i suoi esiti criminali, sociali e politici) ha costituito una seria preoccupazione per l’ordine pubblico, la sicurezza e il controllo del territorio.
Il volume ricostruisce, nel contesto di una società violenta e macabra, i sistemi e gli apparati repressivi che, improntati all’esemplarità e al rigore punitivo, erano finalizzati alla distruzione delle bande armate:

tribunali e commissioni militari; liste di fuorbando; esecuzioni sommarie con mutilazioni ed esposizione dei corpi smembrati; legittimazione della giustizia privata attraverso l’impunità concessa a coloro che avessero ucciso briganti, esibendo, a riconoscimento del servizio effettuato, le teste dei ricercati; pressioni sulle comunità locali per indurle alla collaborazione attiva nella lotta al brigantaggio; minacce di severe sanzioni e pene detentive ai familiari e parenti dei briganti perché consegnassero alla giustizia i congiunti latitanti.

Oltre alle strategie repressive (d’estrema durezza e crudeltà), sono stati analizzati, nell’ambito di una discontinuità ed inefficacia punitiva, i cedimenti (amnistie, premi e benefici concessi ai delatori e traditori dei compagni) e le trattative tra lo Stato e le grandi bande, nonché gli incentivi a pentiti e collaboratori di giustizia, utilizzati per minare dall’interno la compattezza delle comitive e per smantellare la rete di solidarietà e di connivenza col mondo brigantesco (complici, protettori e mandanti).

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.