BRIGANTAGGIO AI PIEDI DEL TERMINIO (1860 – 1893) - Ottaviano De Biase

brigantaggio ai piedi del terminio ottaviano de biaseAutore: Ottaviano De Biase
Titolo: Brigantaggio ai piedi del Terminio (1860 – 1893)
Descrizione: In 8°; 160 pagine; illustrazioni in b/n nel testo

Luogo, editore, data: Manocalzati (AV), pubblicazione a cura del Comune di Serino e della Comunità Montana Serinese-Solofrana, aprile 2006
Prezzo: Euro 15,00
Disponibilità: In commercio

Il testo esamina la situazione del brigantaggio nell'avellinese, con riferimenti all'area salemitana e ad alcune zone del beneventano e del potentino. L'autore, forse, nasconde la segreta speranza di trovare legami con le idee dello scacciato Stato borbonico, o risvolti sociali in qualche modo giustificabili; sta di fatto che emergono delitti, offese e nefandezze di ogni genere. D'altronde questo è quanto appare dai documenti ufficiali, nei quali tutti coloro che osavano opporsi alie leggi del nuovo stato piemontese erano nient'altro che briganti. Non è escluso nelle popolazioni coinvolte un diffuso atteggiamento di opposizione verso il nuovo stato sabaudo; né va ignorato il numero elevato di fiancheggiatori e spie tra pastori e contadini, ma più per favorire qualche loro parente stretto arruolato tra le bande, per paura o per avere qualche favore, piuttosto che per motivi più nobili quali la solidarietà o la condivisione di idee tese a migliorare in qualche modo il tessuto sociale, ovvero a favorire il ripristino del dominio borbonico. L'autore esamina le modalità di costituzione di queste bande di briganti: ne facevano parte anche i galeotti liberati dai piemontesi, i renitenti alia leva, ricercati e sbandati del disciolto esercito borbonico; a moiti di loro fu addirittura offerta la possibilita di passare nella Guardia Nazionale, "appositamente costituita per fronteggiare, combattere e sperare di sconfiggere il dilagare del banditismo locale."

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.