VITA E MORTE DEL BRIGANTE BERARDINO VIOLA (1838 - 1906) - Fulvio D'Amore

VITA E MORTE DEL BRIGANTE BERARDINO VIOLA (1838 - 1906) - Fulvio D'AmoreAutore: Fulvio D'Amore
Titolo: Vita e morte del brigante Berardino Viola (1838 - 1906).

Sottotitolo: Le imprese memorabili in terra d'Abruzzo e nel Lazio.

Prefazione di Gennaro Incarnato.
Descrizione: 
In 8°; pp. V - 309; illustrato.
Luogo, editore, data: Napoli, Controcorrente, 2002
Prezzo: Euro 16,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni



Il libro di Fulvio D'Amore, che segue una estesa letteratura sull'argomento "brigantaggio", giunge in un momento storico in cui l'autore riesce ad individuare con una linea di interpretazione "forte" una più profonda verità su vicende già largamente note. Gli avvenimenti, per lo meno nella loro essenzialità, sono pressoché sconosciuti e rievocano, con dovizia di particolari inediti, le imprese memorabili di Berardino Viola, massimo rappresentante di quel ribellismo postunitario che la storia dei vincitori condannò alla criminalizzazione.


Le sue innumerevoli peripezie sono state richiamate alla memoria con ricca documentazione. Si ricostruiscono i complessi avvenimenti di oltre centoquaranta anni fa, in una zona compresa tra la Marsica, l'Aquilano, il Cicolano, l'Alta e la Bassa Sabina ed il Lazio. L'impianto del testo poggia sulla figura, a tratti emblematica, del capobanda di Teglieto, colto nelle sue azioni contro i milionisti, i signorotti, prima giacobini poi liberali.

 

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.