IL GRIDO DEL LUPO. Briganti e brigantesse in Irpinia e nelle terre del Sud. Storia inedita di Pascale Riccio di Lauro e dei suoi compagni. - Gerardo Picardo

il grido del lupo. storia di pascale riccio di lauroAutore: Gerardo Picardo
Titolo: Il grido del lupo
Sottotitolo: Briganti e brigantesse in Irpinia e nelle terre del Sud. Storia inedita di Pascale Riccio di Lauro e dei suoi compagni.
Descrizione: Volume in formato 8°;  pagine 64;  illustrazioni a colori
Luogo, Editore, data: Napoli, Stamperia del Valentino, 2012
Collana: I Cinquecento
ISBN: 9788895063454
Prezzo: Euro 10,00
Disponibilità: In commercio


I briganti sono come le donne del Sud, si lasciano trovare solo quando vogliono. Le loro storie si perdono in leggende portate dal vento, nelle verdi valli d’Irpinia.
Accade per gioco o per destino che carte della memoria tornino a parlare, restituendoci lotte e vissuti di libertà. Questo documento unico è un viaggio della memoria: 16 piccole pagine ingiallite dal tempo, talmente sottili da essere legate con una sola cucitura in cotone nero che ne stringe le parole. È la ‘Istoria Della vita, e Morte, uccisioni ed imprese di Pascale Riccio di Lauro e suoi compagni’.
All’ombra del Castello Lancellotti, a Lauro, la vicenda fa parlare la carne del popolo e la voglia di riscatto. In un passaggio del testo si legge: “Fra me e te solo facciamo la lita / O tu mi ammazzi o ti levo la vita”. Dei briganti e delle loro ‘drude’ serve nuova narrazione che porti al lettore l’amore e la vendetta degli uomini in rivolta vestiti con il velluto dei contadini.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.