BRIGANTI E PELLIROSSE - Gaetano Marabello

briganti_e_pellirosseAutore: Gaetano Marabello
Titolo: Briganti e pellirossa
Introduzione di Valentino Romano
Descrizione: Volume in formato 8°; 144 pagine
Luogo, Editore, data: Lecce, Capone Editore
Collana: Carte scoperte, storie e controstorie
Prezzo: Euro 12,00
Disponibilità: In commercio

Nei saggi, che trattano le vicende legate al Regno delle Due Sicilie e al Brigantaggio, capita di trovare talvolta un cenno allo sterminio degli Indiani d'America. Accostamento quasi scontato, giacchè ad evocarlo sta la parabola stessa di briganti pellirosse, impegnati in una lotta senza quartiere senza speranza contro un invasore che aveva identiche radici ideologiche. I pellirosse sono stati sempre dipinti nel peggiore dei modi dal western hollywoodiano classico. La loro storia, invece, lascia spazio a scoperte insospettate. Chi penserebbe mai che guerrieri così indomiti nutrissero per la suocera tanto rispetto da correre a nascondersi per non incrociarne il cammino? O che si gettassero gioiosamente a terra ogni volta che tornavano nel punto esatto in cui erano venuti alla luce?
O che amassero la famiglia al punto da preferirla ad ogni altra ricchezza (conta non ciò che hai ma chi hai)? Ombre, dunque, fatte annegare volutamente nell'oblio oppure dipinte unicamente a tinte fosche. Ed ecco perchè il destino dei Nativi americani va a incrociarsi con quello di altri vinti della storia, i briganti. Cimentandosi nell'approfondimento del tema solo sfiorato da altri autori, Gaetano Marabello spiega come siano andate le cose nelle terra dell'ex Regno napoletano e nell'Apacheria. In questa ricerca di punti di contatto, traspare senza infingimenti la simpatia verso chiunque combatte per la sua terra, la sua famiglia, la sua religione, la sua cultura. Come, appunto, briganti e pellirosse.

Gaetano Marabello, nato a Messina nel 1944, vive a Bari; laureato in giurisprudenza, giornalista e dirigente dello Stato in pensione. Collabora con articoli storici e umoristici al quindicinale barese Meridiano Sud, Scrive su riviste controcorrente come L'Alfiere (Napoli), Due Sicilie (Vicenza), La Fiaccola (Bari), ll Brigante (Villa Castelli) e ll Carlino: non siamo il resto di nessuno (Monopoli)

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.