L'ULTIMO BRIGANTE DEL SUD. Storia della banda Pilone - Gabriele Scarpa

l_ultimo_brigante_del_sudAutore: Gabriele Scarpa
Titolo: L’ultimo brigante del sud
Sottotitolo: Storia della banda Pilone
Prefazione di Lorenzo Del Boca
Inteventi di Alessandro Romano e Gennaro De Crescenzo
Descrizione: Volume in 8° (cm 21 x 15); 152 pagine; illustrazioni a colori.
Luogo, Editore, data: Napoli, Spazio Creativo Edizioni
Collana: Visto da Sud
ISBN: 978-88-97375-01-2
Disponibilità: No

 


richiedi informazioni


Antonio Cozzolino detto "Pilone" per la sua folta barba, ex scalpellino del Vesuvio ed ex sergente dei Cacciatori, eroe della battaglia di Calatafimi, è stato uno degli ultimi briganti ad arrendersi alle truppe piemontesi. Per oltre dieci anni carabinieri e bersaglieri gli diedero la caccia tentando di stanarlo sui pendii del Vesuvio, dove Pilone che era originario di Boscotrecase, stabilì il suo quartier generale. I piemontesi gli uccisero i genitori e arrestarono la sua donna, ma lui non si arrese mai. Alla fine, tradito da un compagno e "mollato" dalla camorra (che ne decretò la condanna a morte), cadde vittima di un tranello in via Foria a Napoli e fu ucciso a colpi di pugnale a pochi passi dall'Orto Botanico: aveva 46 anni. Nel libro, un giornalista raggiunge il covo del brigante tra le lave delle "Ciaramelle" e si fa raccontare direttamente dal capobanda la sua avventura. Fino a quando in montagna non irrompono i carabinieri. A poco a poco il giornalista rimane affascinato da Pilone e diventa, sia pure segretamente e soprattutto, non potendo scriverlo sul suo giornale, un sostenitore di Cozzolino.


SOMMARIO ANALITICO DEL VOLUME
introduzione
Prefazione
Prologo
Nel covo del brigante
Lo scalpellino soldato
A Calatafimi
Ritirata
Il Comitato
Soldato di re Francesco
L’invasione di Boscotrecase
La morte di Don Barone
Assalto a Villa Le Ginestre
L’ora di Terzigno
Rappresaglia
Sequestri illustri
La fuga
Dimissioni
Esule a Roma
Patto di camorra
Agguato in via Foria
Epilogo
Postprefazione

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.