IL SERGENTE ROMANO - Antonio Lucarelli

Il_Sergente_Romano_pAutore: Antonio Lucarelli
Titolo: Il sergente Romano.
Sottotitolo: Brigantaggio politico in Puglia dopo il 1860.
Collana: Classici del Meridionalismo. N. 2
Descrizione: Volume in formato 16° (cm 17 x 12); 205 pagine.
Luogo, Editore, data: Bari, Palomar, ottobre 2003
Prezzo: Euro
ISBN: 88-88872-29-9
Disponibilita': No

 1836. Il Sud in stato d'assedio. Niente processi. I briganti andavano giustiziati. Tutti e subito. Era l'ordine impartito da Torino capitale. Per otto giorni il cadavere del sergente Romano, orrendamente sfigurato e fatto a pezzi, fu esposto presso la sua città natale, Gioia del Colle. Il Risorgimento era stato rivoluzione politica della borghesia. Il brigantaggio fu invece reazione sociale della plebe meridionale.

E' il giudizio di Giustino Fortunato. "Si è inaugurato nel Mezzogiorno un sistema di sangue", afferma senza mezzi termini l'ex generale garibaldino Nino Bixio. Antonio Lucarelli vede gia' nel Brigantaggio il germe di una lotta di classe proletaria che diventa questione meridionale e sfocia nel primo grande esodo verso le Americhe. Dalla miseria e dall'oppressione nacquero le forme della degradazione sociale nel Mezzogiorno: la camorra a Napoli, la mafia in Sicilia, il brigantaggio nelle altre province meridionali.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.