IL SACRO ORDINE IMPERIALE MILITARE NEMAGNICO ANGELICO COSTANTINIANO DI SAN GIORGIO E SANTO STEFANO DI RITO ORIENTALE. Cenni storici - Roberto Romano

IL SACRO ORDINE IMPERIALE MILITARE NEMAGNICO ANGELICO COSTANTINIANO DI SAN GIORGIO E SANTO STEFANO DI RITO ORIENTALE. Cenni storici - Roberto RomanoAutore: Roberto Romano
Titolo: Il Sacro Ordine Imperiale Militare Nemagnico Angelico Costantiniano di San Giorgio e Santo Stefano di Rito Orientale
Sottotitolo: Cenni storici
Premessa di Giorgio Bonamente.
Descrizione: Volume in formato 8°(cm 17 x 24), pagine 116, illustrato
Luogo, Editore, data: Selci-Lama (Pg), Editrice <<Pliniana>>, 2012
Collana: 
ISBN: 
Prezzo: Euro 25,00
Disponibilità: 1 esemplare

 


richiedi informazioni

Opera del Chia.mo Prof. Roberto Romano, già Ordinario di Storia bizantina e Civiltà bizantina all’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e Cavaliere “ad honorem” dell’Ordine.
Il volume composto da 7 capitoli, ripercorre in modo cronologico le vicende vissute nei vari secoli dall’Ordine, dalla sua fondazione leggendaria ad opera dell’Imperatore Costantino, alla fondazione del ramo nemagnico nel 1346 ad opera di Stefano IX Uros IV in Serbia, all’approdo in Italia fino all’attuale Gran Maestro.

L’approccio seguito dall’autore, da cultore della materia, è stato l’essere pienamente fedele ai documenti storici trasmessi nel corso dei secoli fino a riportare stralci delle varie sentenze pronunciate dalla magistratura italiana dal 1871 all’ultima, emessa il 12 maggio 2012 dal Tribunale Arbitrale – Corte Superiore di Giustizia Arbitrale, di cui se ne riporta in appendice la parte dichiarativa.

Di un certo interesse è il capitolo 5 intitolato “I poteri del Sovrano nel pensiero di Thomas Hobbes” nel quale l’autore ripercorre il pensiero politico del filosofo d’oltremanica mettendo in rilievo dei passaggi importanti per la storia del Gran Magistero dell’Ordine Costantiniano Nemegnico, quale ad esempio l’adozione araldica.

Come si evince l’autore non fa solo una cronistoria degli avvenimenti successi ma ne dà ragione anche alla luce del pensiero storico, politico e filosofico delle varie epoche.
Alla fine del volume vi è una sezione “Appendici”, quattro per l’esattezza, riguardanti argomenti a correlazione della materia trattata.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.