STORIE DELLE COSE DI SICILIA (1250-1285) - Saba Malaspina

storie delle cose di sicilia saba malaspinaAutore: Saba Malaspina
Titolo: Storie delle cose di Sicilia (1250-1285)
Introduzione, traduzione e commento a cura di Francesco De Rosa
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 17 x 12); 480 pagine.
Luogo, Editore, data: Cassino (FR), Francesco Ciolfi, 2014
Collana: Collana di Studi Storici Medioevali
ISBN: 9788886810661
Prezzo: Euro 16,00
Disponibilità: In commercio

La Cronaca "Rerum Sicularum Historia" inizia dalla morte di Federico II e si conclude con quella di Carlo D'Angiò. Saba Malaspina, cronista e scrittore Medioevale (Secolo XIII), vissuto in Roma nella Curia Vaticana con Papa Martino IV e poi divenuto decano della chiesa di Mileto, fu testimone della ferocia dei seguaci di Carlo d'Angiò e delle stragi da loro perpetrate sui miseri abitanti siciliani.
La sua Cronaca, essendo lui guelfo, è sicuramente di parte quando tratta delle vicende di Federico II, ma è obiettiva e imparziale nella descrizione dei fatti storici dell'epoca. Essa costituisce un documento insostituibile per la storia di quel tempo, particolarmente per lo spaccato che aprì le porte ai Vespri Siciliani e alla conquista degli Aragonesi della Sicilia.

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.