STORIE DELLE COSE DI SICILIA (1250-1285) - Saba Malaspina

storie delle cose di sicilia saba malaspinaAutore: Saba Malaspina
Titolo: Storie delle cose di Sicilia (1250-1285)
Introduzione, traduzione e commento a cura di Francesco De Rosa
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 17 x 12); 480 pagine.
Luogo, Editore, data: Cassino (FR), Francesco Ciolfi, 2014
Collana: Collana di Studi Storici Medioevali
ISBN: 9788886810661
Prezzo: Euro 16,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni

La Cronaca "Rerum Sicularum Historia" inizia dalla morte di Federico II e si conclude con quella di Carlo D'Angiò. Saba Malaspina, cronista e scrittore Medioevale (Secolo XIII), vissuto in Roma nella Curia Vaticana con Papa Martino IV e poi divenuto decano della chiesa di Mileto, fu testimone della ferocia dei seguaci di Carlo d'Angiò e delle stragi da loro perpetrate sui miseri abitanti siciliani.
La sua Cronaca, essendo lui guelfo, è sicuramente di parte quando tratta delle vicende di Federico II, ma è obiettiva e imparziale nella descrizione dei fatti storici dell'epoca. Essa costituisce un documento insostituibile per la storia di quel tempo, particolarmente per lo spaccato che aprì le porte ai Vespri Siciliani e alla conquista degli Aragonesi della Sicilia.

 


richiedi informazioni

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.