RE LADISLAO D'ANGIO' DURAZZO - Alessandro Cutolo

RE LADISLAO D'ANGIO' DURAZZO - Alessandro CutoloAutore:  Alessandro Cutolo
Titolo: Re Ladislao d'Angiò Durazzo
Descrizione: Volume rilegato, in astuccio rigido, in formato 8° (cm 24 x 17); 343 pagine; 1 tavola a colori fuori testo; fregio in oro sul piatto anteriore; titoli e fregi in oro, sbiaditi, sul dorso
Luogo, Editore, data: Napoli, Berisio, 1969
Disponibilità: No

 

Dalle note dell'Autore:
Nel 1936 apparve la prima edizione di questo libro che ottenne un buon successo di critica e di pubblico, vari premi, tra i quali quello dell'Accademia d'Italia, e si esaurì in breve volgere di tempo, con disappunto di studiosi e di biblioteche che mi chiesero, per anni, di procurare loro una copia del mio «Ladislao ».

Quando poi sopravvenne la distruzione dell'Archivio di Stato di Napoli, che un bestiale ufficiale nazista, ancora oggi ignoto, fece dare alle fiamme, nel settembre del 1943, andarono bruciati, nell'immane rogo, anche tutti i registri della Cancelleria dei Sovrani Angioini, e per il periodo che riguardava re Ladislao (1377-1414) il libro mio rimase l'unica fonte in materia.

 

Di qui un accresciuto interesse per l'acquisto di qualche vagante esemplare di quest'opera che compariva, di tempo in tempo, nei cataloghi di antiquariato. Ed eccoci oggi a questa seconda edizione realizzata da Arturo Berisio, benemerito della editoria italiana, specie per quel che riguarda la storiografia napoletana.

Il libro è stato attentamente revisionato; le note che, nella prima edizione, costituivano un secondo volume, sono state, invece, integralmente collocate alla fine di ogni capitolo per maggior comodità degli studiosi; l'indice dei nomi, nella prima edizione incompleto, è stato accuratamente redatto e notevolmente accresciuto.

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.