IL CASTELLO DI CAPUANA - Flavia Fascia

Il_Castello_di_Capuana_pAutore: Flavia Fascia
Titolo: Il Castello di Capuana.
Sottotitolo: Da reggia-fortezza a testimonianza del lavoro artigianale.
Presentazioni di Renato Iovino e di Francesco Citarella.
Descrizione: Edizione in formato 4° (cm 29,5 x 21); 150 pagine; 110 illustrazioni in b/n e a colori
Luogo, Editore, data: Napoli, Luciano, 1996
Collana: I Castelli di Napoli, Architettura, Tecnica, Riuso.
Prezzo: Euro 15,00
Disponibilita': In commercio

 

Il primo volume della collana... è opera dell'architetto Flavia Fascia che, dopo aver esaminato, con competenza e con intensa partecipazione, le vicende storiche e le tecniche costruttive del Castello di Capuana, propone la suggestiva ipotesi di riuso del castello quale sede permanente di "botteghe dell'artigianato artistico napoletano".



Il lavoro si articola in quattro capitoli che trattano, rispettivamente, le vicende storiche di Castelcapuano, sempre inquadrate in un preciso riferimento storico delle vicende che hanno interessato la citta' di Napoli; gli interventi di restauro e di ampliamento dell'Ottocento; le tecniche costruttive e gli stilemi architettonici dei piu' significativi elementi di fabbrica dell'edificio; l'ipotesi di riuso del castello che, dopo quasi cinque secoli, è ormai prossimo a perdere la destinazione d'uso di "Tribunale".

Flavia Fascia esamina la possibilita' di destinare il castello a sede di "botteghe dell'artigianato artistico" che, alla stregua delle botteghe rinascimentali, potranno favorire la rivitalizzazione di quelle antiche tecniche artigianali che, da sempre, costituiscono un patrimonio culturale della citta' di Napoli.

Il castello, ospitando queste nuove botteghe dell'arte, articolate in scuole, musei e punti di vendita, potra' cosi' diventare il fulcro dei "percorsi" turistico-culturali di interesse della citta' greco-romana.

Se per cinquecento anni il Castello di Capuana, in quanto sede dei Tribunali, è stato forse l'unico monumento cittadino che la popolazione attiva napoletana ha frequentato almeno una volta nel corso della sua vita, con questa nuova affascinante destinazione d'uso proposta da Flavia Fascia, il castello, per tanti altri anni a venire, potra' diventare il luogo di riferimento non solo per i giovani desiderosi di apprendere "un'arte o un mestiere" ma anche per i tanti "viaggiatori" che in questi ultimi tempi hanno iniziato a riscoprire i monumenti di Neapolis, il nucleo fondatore della citta'.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.