IL MONASTERO RITROVATO. S. Benedetto all'Arco Mirelli 1625-1927 - Giuseppe Pignatelli

IL MONASTERO RITROVATO. S. Benedetto all'Arco Mirelli 1625-1927 - Giuseppe PignatelliAutore: Giuseppe Pignatelli
Curatore:
Titolo: Il monastero ritrovato
Sottotitolo: S. Benedetto all'Arco Mirelli 1625-1927
Descrizione: Volume con copertina flessibile; 184 pagine; ampia documentazione iconografica; peso: Kg 0,900
Luogo, Editore, data: Napoli, Giannini, novembre 2020
Collana: 
ISBN: 88-6906-113-2
EAN13: 9788869061134
Condizioni: In ottime condizioni
Prezzo: Euro 20,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni

Una piccola comunità di monaci benedettini costretti ad abbandonare il casale di Barra e ben disposti a trasferirsi a Chiaia, il più ambito tra i borghi della Napoli vicereale. Un notaio della Corona determinato a legare il proprio nome a una influente istituzione religiosa. Un affermato regio Architetto perennemente alla ricerca di nuove e sorprendenti soluzioni spaziali. Un avvocato giunto da molti anni in città, deciso ad acquistare un malandato complesso religioso da destinare ad abitazione per sé e per la sua famiglia. In ultimo, un ostinato sacerdote risoluto a restituire una spoglia cappella privata ai fedeli di un quartiere considerato "troppo borghese". Sono questi i principali protagonisti delle travagliate vicende del monastero di S. Benedetto fondato nel 1625 lungo l'attuale salita dell'Arco Mirelli, ricostruite con l'ausilio di un nutrito apparato iconografico e di inediti documenti d'archivio che gettano finalmente luce, in particolare, sull'elegante chiesa a pianta ellittica progettata agli inizi del Settecento da Arcangelo Guglielmelli.

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.