LE PAROLE DEL CASTELLO. Nomenclatura castellana - Domenico Taddei, Luigi Maglio

le parole del castello luigi maglio domenico taddeiCuratori: Domenico Taddei, Luigi Maglio
Titolo: La parole del castello
Sottotitolo: Nomenclatura castellana
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 24 x 17); 96 pagine; peso: Kg 0,35
Luogo, Editore, data: Napoli, Giannini, 2018
Collana: 
ISBN: 88-7431-911-8 - EAN: 9788874319114
Prezzo: Euro 15,00
Disponibilità: In commercio


Questa pubblicazione si inserisce nel solco degli studi compiti nel corso degli ultimi dall'Istituto Italiano dei Castelli e contribuisce alla conoscenza di queste architetture con una serie di saggi relativi ad alcuni elementi caratteristici dell'architettura fortificata ed un glossario dove viene specificato il significato dei principali vocaboli utilizzati per la sua descrizione.

Il tema particolare della nomenclatura che viene qui trattato è di estrema importanza in ogni disciplina in quanto costituisce il fondamento di qualsiasi discorso scientifico.

La necessità di individuare univocamente gli elementi dell'architettura militare è infatti sempre stata riconosciuta necessaria sia ai fini della corretta progettazione e costruzione delle fortificazioni, sia per lo studio delle stesse, come si evince chiaramente dai contributi di Flavio Conti e di Marino Viganò.
Come nota quest'ultimo, è in particolare dall'inizio del XIX secolo che gli studi sulle fortificazioni assumono una maggiore valenza di natura storica e culturale.

In tal senso non si può non fare riferimento alla riscoperta del passato effettuata dagli archéologues francesi della prima metà dell'Ottocento, che iniziarono a studiare l'architettura medievale e si resero conto della necessità di avere dei manuali anche terminologici che ne permettessero la comprensione.

Così furono scritti i primi "quaderni di istruzioni" del Comité historique des arts et monuments, con un testo di Prosper Merimée e Albert Lenoir sulle costruzioni militari del medioevo pubblicato nel 1843, l'Abécédaire ou rudiment d'archéologie di Arcisse de Caumont pubblicato fra il 1850 ed il 1862, per arrivare alla sistematizzazione delle conoscenze effettuata da Viollet le Duc prima con l'Essai sur l'architecture militaire au moyen age del 1854 ed infine con il fondamentale Dictionnaire raisonné de l'architecture française di IX au XVI siècle, pubblicato in dieci tomi fra il 1854 ed il 1868.
(dalla Presentazione di Vittorio Foramitti)

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.