L'ISTITUTO PER I FIGLI DEL POPOLO DI NAPOLI - Giovanni Menna

l istituto per i figli del popolo di napoli giovanni mennaAutore: Giovanni Menna
Titolo: L'Istituto per i figli del popolo di Napoli
Sottotitolo:
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 24,5 x 21); pagine XXII + 202
Luogo, Editore, data: Napoli, ESI, settembre 2017
Collana: 
ISBN: 9788849534047
Prezzo: Euro 30,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni

L’“Istituto per i Figli del Popolo di Napoli” è un sistema integrato di edifici e attrezzature per il sostegno all’infanzia disagiata costruito a Bagnoli tra il 1939 e il 1940 su iniziativa del Banco di Napoli e progetto di Francesco Silvestri, ed è stata la più grande opera assistenziale costruita in Italia tra le due guerre anche se non ha mai funzionato secondo gli intenti originari.
Noto anche come “Collegio ‘Costanzo Ciano’ della GIL”, l’istituto era totalmente controllato dal P.N.F. e in realtà si prefiggeva di impartire istruzione tecnica per la formazione di operai specializzati e addestramento militare. Occupato dal 1941 in poi da varie autorità militari – Esercito Italiano, Wehrmacht, British Army – nel dopoguerra è stato per anni un campo profughi, fino a divenire nel 1952 Quartier Generale delle Allied Forces Southern Europe, base strategica della NATO tra le più importanti del Mediterraneo.

Grazie a uno studio effettuato sulla documentazione custodita nell’Archivio Storico della Fondazione Banco di Napoli e in massima parte inedita, il libro presenta i disegni originali di progetto, ricostruisce criticamente la vicenda di una delle opere più significative dell’architettura razionalista a Napoli negli anni Trenta, e racconta come è stato possibile che un’opera dedicata ai bambini poveri di una grande città sia diventata un luogo di sofferenza e di guerra: una storia che inevitabilmente finisce per intrecciarsi con altre storie della vita sociale e politica della città.


Indice:
Prefazione di Michelangelo Russo
Introduzione
Storie da scrivere e storie da non ripetere
«Andare decisamente verso il popolo»: un collegio per forgiare operai e soldati
_Il ruolo del Banco di Napoli nel quadro della fascistizzazione dell’assistenza pubblica tra formazione professionale e addestramento militare
_Una colonia in forma di “piccola città”. Il primo progetto dell’Istituto per i Figli del Popolo di Napoli (1937)
L’architettura dell’Istituto per i Figli del Popolo
_L’Istituto e la città in una relazione complicata, anzi inesistente
_Il progetto definitivo del 1938: l’impianto generale
_Principi guida
_Rassegna
Opera pubblica assistenziale, anzi militare
_Un cantiere in mano al partito
_Il collegio sfigurato 1941-1943
_Dagli schützen ai marines
note al testo
Portfolio
Selezione di immagini tratte dal progetto fotografico
Never_Neverland ©giovannimenna2017
Apparati a cura di Italo Mascolo
_Appendice documentaria
_Cronologia
_Bibliografia

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.