NICOLÒ TAGLIACOZZI CANALE. Architettura, decorazione, scenografia dell'ultimo rococò napoletano - Serena Bisogno

nicolo tagliacozzi canale serena bisognoAutore: Serena Bisogno
Titolo: Nicolò Tagliacozzi Canale
Sottotitolo: Architettura, decorazione, scenografia dell'ultimo rococò napoletano
Descrizione: Volume in formato 8°; 348 pagine.
Luogo, Editore, data: Napoli, Fridericiana, 2013
Collana: 
ISBN: 9788883381287
Prezzo: Euro 33,00
Disponibilità: Limitata

 


richiedi informazioni

Personalità eclettica e poliedrica, Nicolò Tagliacozzi Canale (1691-1763) incarna in pieno lo spirito del suo tempo. In lui convivono infatti l’architetto, il decoratore, il tavolario, lo scenografo, il costumista, il commerciante di sete, nonché l’ingegnere della città e dei principali complessi monastici napoletani (Ss. Trinità delle Monache, S. Martino, S. Gregorio Armeno, S. Maria di Costantinopoli, ecc.). Architetto di fiducia di alcune delle più importanti famiglie nobili partenopee (Pignatelli di Monteleone, Rinuccini, Mastellone, Trabucco), svolge la sua attività sotto l’influenza delle opere di Domenico Antonio Vaccaro e Ferdinando Sanfelice, nel delicato momento di transizione dal rococò al tardo Settecento, quando nella capitale già si registra un rinnovamento del linguaggio architettonico in chiave neoclassica. L’autrice ne ripercorre in questo volume l’intensa vicenda professionale e, grazie a documenti d’archivio per lo più inediti, ne ricostruisce il profilo biografico e artistico, noto finora solo marginalmente, definendone il contributo espressivo nell’ambito del tardo rococò napoletano.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.