PERSISTENZA DI LUOGHI E TOPONIMI NELLE TERRE DELLE ANTICHE CITTA' DI ATELLA E ACERRAE - Giacinto Libertini

LibertipAutore: Giacinto Libertini
Titolo: Persistenza di luoghi e toponimi nelle terre delle antiche città di Atella e Acerrae.
Descrizione: Volume in 4° (cm 29,5 x 21); pp. 104; oltre 50 illustrazioni (piante topografiche), prevalentemente a colori, di cui diverse a tutta pagina.
Luogo, Editore, data: S.Arpino (CE), Istituto di Studi Atellani, 1999
Prezzo: Euro 20,66
Disponibilità: In commercio

Dalla presentazione:
Giacinto Libertini è un medico di Caivano, il quale, al di là degli impegni professionali, si dedica a studi tanto severi e cura, con esemplare capacità, la parte cartografica illustrativa delle sue ricerche.
Il volume .....interessa luoghi e toponimi nelle terre dell'antichissima Atella e del circondario acerrano. Atella è per noi una mitica città, le cui vestigia sono andate perse nel furore distruttivo che caratterizzò eventi del passato. Acerra resta centro di rilevante interesse archeologico, se si pensa che dalla vicina Suessola era divisa solamente dal Clanio, modesto corso d'acqua, ma temibile per le devastazioni apportate dai suoi impaludamenti. ....
Giustamente il volume prende le mosse dagli studi del Cavalli-Sforza e dei suoi collaboratori per fissare il primo vero motivo dell'insediamento e della civilizzazione dei popoli antichi nell'agricoltura: si tratta di un passo decisivo sulla strada del progresso.....
Lettura di grande interesse, essenziale per tutti gli attuali centri sviluppatisi sul territorio acerrano e su quello atellano, al fine della conoscenza del loro sorgere, in tempi remoti, e delle antiche vestigia che permangono sui rispettivi territori.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.