LA GENOVESE PER LA CIPOLLA DI VATOLLA. Racconti/ Ricette/ Poesie - Franco Russo, Gianni Ferramosca

la cipolla di vatolla franco russo gianni ferramoscaAutore: Franco Russo Gianni Ferramosca
Titolo: La genovese per la cipolla di Vatolla
Sottotitolo: racconti/ ricette/ poesie
Descrizione: Volume in formato 16° (cm 16 x 12); 48 pagine.
Luogo, Editore, data: Sarno (SA), Edizioni dell'Ippogrifo, 2017
Collana: Ars Edendi
ISBN: 9788888986968
Prezzo: Euro 7,00
Disponibilità: In commercio

In Cilento a Vatolla è sopravvissuta, in silenzio, per secoli una cipolla particolare, rosa tenue all’esterno con un cuore bianco dai tenui riflessi rosa, dolcissima e profumatissima.

Furono i monaci basiliani che dall’Asia Minore la trapiantarono in terra cilentana e furono i monaci basiliani che insegnarono a tutte le popolazioni del Sud Italia la coltivazione degli ortaggi. Com’è noto Vatolla, non ebbe la fortuna di Tropea o di Montoro che sono note per la cipolla, Vatolla fu conosciuta e ricordata per aver ospitato Giambattista Vico, precettore in casa de Vargas, nobili napoletani di antica nobiltà spagnola.

Ed ora che a Vatolla, il palazzo de Vargas ospita non soltanto la Fondazione Vico, ma anche un Museo della Civiltà contadina, la cipolla di Vatolla assurge, giustamente e legittimamente a nuova gloria grazie all’impegno di tre giovani chef (Gian Marco Carli, Salvatore Avallone, Davide Mea) esprimendosi con tutte le sue connotazioni caratteristiche e liberando dolcezza, nel tegame dove la Genovese regna sovrana.

 

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.