LA NUOVA CUCINA DI NAPOLI. Storia e ricette de La Cantinella - Francesco Aiello

la_nuova_cucina_di_napoli la cantinellaAutore: Francesco Aiello
Titolo: La nuova cucina di Napoli
Sottotitolo: Storia e ricette de La Cantinella
Descrizione: Volume rilegato, con sovraccoperta,  in formato 4° (cm 30 x 24,5); 144 pagine;  molte illustrazioni a colori
Luogo, Editore, data: Sarno (NA), Edizioni dell'Ippogrifo, 2012
ISBN: 9788888986791
Prezzo: Euro 35,00
Disponibilità: In commercio


Che cos'è la cucina a Napoli ? Poesia, teatro, ritualità. In sintesi rappresentazione plastica delle caratteristiche essenziali di un popolo che l'attitudine al buon mangiare la porta scritta nel codice genetico. Qui da sempre la cucina è cultura, passione, tradizione. Oggi è anche ricerca, evoluzione, selezione e valorizzazione dell'enorme patrimonio di sapere legato al cibo. Cereali, con pane e pasta, insieme alle verdure, più di carne e pesce, sono gli elementi costitutivi delle ricette storiche come delle nuove elaborazioni. Su questo aspetto la nuova cucina di Napoli si ricongiunge alla tradizione e rinnova la storica tradizione dei "mangiafoglie". Tuttavia la gastronomia di Napoli, che poi per estensione è ampiamente sovrapponibile a quella dell'intera regione, resta in perfetto equilibrio tra la nobile tradizione del Monsù e la cucina casalinga, entrambe segnate da una forte dimensione sociale del "mangiare". La cosiddetta cucina povera di un tempo si è incarnata in piatti che fanno dell'essenzialità la loro cifra distintiva. Attenzione alla selezione delle materie prime e perfetta riconoscibilità degli ingredienti sono gli elementi che contribuiscono a rendere quanto mai attuale la gastronomia partenopea.

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.