A TAVOLA TRA MARI E VULCANI. Volume I: I Campi Flegrei - Alfredo Carannante

a_tavola_tra_mare_vulcaniAutore: Alfredo Carannante
Titolo: A tavola tra mari e vulcani
Sottotitolo: La gastronomia campana da 3500 anni, tra bioarcheologia, storia ed ecologia di Alfredo Carannante
Opera in tre volumi
Volume I: I Campi Flegrei
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 23,5 x 16,5); 214 pagine;  testo in due colori Immagini a colori
Luogo, Editore, data: Napoli, Valtrend, 2012
ISBN: 9788888623641
Prezzo: Euro 18,00
Disponibilita': In commercio


Quattro millenni di storia gastronomica flegrea, dai pasti della preistoria, all'alimentazione delle colonie greche, all'ostricoltura, piscicoltura e i banchetti nella Baia imperiale; al recupero borbonico, dopo un periodo di declino, con allevamenti di ostriche e riserve di caccia, fino ai nostri giorni, al calendario alimentare, ai ritmi delle stagioni e delle feste popolari. Una tripla chiave di lettura, graficamente contraddistinta dall'uso di caratteri e colori diversi, consente sia un approccio immediato attraverso l'affabulazione e il racconto, sia la possibilità di approfondire l'argomento, magari in un secondo momento, con i dati scientifici forniti, sia la possibilità di cucinare semplicemente le ricette descritte. La maggior parte delle informazioni riportate sono state ricavate dalle analisi bioarcheologiche e dalle fonti, da cui si è potuti risalire alla composizione dei cibi ed agli ingredienti utilizzati.

Alfredo Carannante, laureato in Scienze Naturali e Antropologia, Dottore di Ricerca in Archeologia, è Docente di Antropologia alla Federico II e a L'Orientale di Napoli, nonché Docente di Ecologia preistorica, Geoarcheologia, Bioarcheologia e Archeologia sperimentale al Suor Orsola Benincasa. Ha effettuato Analisi Archeozoologiche nei siti: Medio Regno di Marsa Gawasis (Mar Rosso), Pyrgos-Mavroraki dell'età del Bronzo (Cipro), palazzo minoico di Monastiraki (Creta), villaggio preistorico di Mursia su Pantelleria, in quello di Vivara presso Procida, nel sito protostorico di Poggiomarino e di Pontecagnano, negli scavi delle città di Cuma e Pompei, nel palazzo imperiale di Baia, negli scavi del monastero altomedievale di S.Vincenzo al Volturno.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.