LA CUCINA CAMPANA NOBILE E POPOLARE - Piero Serra

La_Cucina_Campana_Nobile_e_Popolare_pAutore: Piero Serra
Titolo: La cucina campana nobile e popolare.
Sottotitolo: Storia - Tradizioni - Terminologia dialettale - Ricettario
Descrizione: Edizione in formato 8° (cm 24 x 17); 350 pagine; alcune illustrazioni in b/n nel testo.
Luogo, Editore, data: Napoli, Marotta & Marotta - Agora', marzo 2006
Prezzo: Euro 16,00
ISBN10: 8888842047
ISBN13: 9788888842042
Disponibilita': In commercio

Piero Serra è nato a Napoli dove risiede. Laureato in giurisprudenza, ex funzionario dello Stato, giornalista, è stato redattore capo di periodici e riviste (Domenica Napoletana, Illustrazione del Sud, II Democratico, Ambiente/Environment), direttore responsabile di pubblicazioni (Le Vie dello Spazio, Cronache dei Due Golfi, La Voce dell'Isola d'Ischia), collaboratore di varie testate (L'Automobile, Vini d'Italia, Civilta' della Strada, Napoli Notte, Terme e Riviere, Turismo & Enogastronomia, Ristorazione & Ospitalita', Viagginvito, Mangiare e Bere, II Giornale di Napoli).



E' autore della Bibliografia Isclana, repertorio bibliografico generale dell'Isola d'Ischia, opera definita dal Ministro del Turismo Achille Corona "di grande interesse per la cultura e per la scienza" e dal critico Mario Stefanile "pubblicazione che per serieta' d'intenti e bonta' di risultati può collocarsi fra le piu' utili a chi oggi indaga e domani ricerchera' il conforto di serie testimonianze".

Educato al culto delle tradizioni, ha polarizzato da molti anni la sua attivita' di studioso e di ricercatore sulla cucina tipica regionale. Oltre a numerosi articoli su giornali e lavori monografici sulla prestigiosa rivista Mangiare e Bere, ha pubblicato una serie di volumi che hanno riscosso il lusinghiero apprezzamento di critici e personalita' del mondo gastronomico, dal mitico Luigi Carnacina a Massimo Alberini, illustre storico della cucina italiana.

Per la sua Bibliografia Isclana gli è stato attribuito nel 1967 un Premio Cultura dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Per il complesso della sua opera di ricerca in campo bibliografico e in quello enogastronomico gli è stato attribuito nel 1982 un secondo Premio Cultura.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.