ELEA - VELIA. POLIS, ZECCA E MONETE DI BRONZO - Furio Di Bello

Elea_Velia_Polis_Zecca_pAutore: Furio Di Bello
Titolo:  Elea - Velia. Polis, Zecca e monete di bronzo
Descrizione:  Edizione in formato 4° (cm 29,5 x 21); 461 pagine; molte illustrazioni in b/n nel testo.
Luogo, Editore, data:  Napoli, Vittorio Pironti, gennaio 1997
Prezzo: Euro  60,00
Disponibilita':  In commercio

 L'enorme interesse suscitato in questi ultimi decenni dagli scavi archeologici nell'antica citta' di Elea-Velia, ha messo in luce anche un aspetto molto particolare: la produzione monetaria di quella zecca che, gia' nell'antichita', era considerata tra le piu' prestigiose.
Se però le monete di argento hanno gia' formato oggetto di attenti studi, la monetazione di bronzo di Elea non è stata finora sottoposta ad una seria ed approfondita analisi, sia per la difficolta' di disporre di una ricca documentazione, sia per la mancanza di approfondimenti settoriali e comparativi sul problema piu' generale della monetazione di bronzo nell'intera Magna Grecia.

L'Autore - che possiede una ricca collezione privata del bronzo di Velia - ha colmato questa lacuna affrontando, con serio impegno scientifico e con intenti interdisciplinari, i numerosi e complessi problemi che pone allo studioso la monetazione di bronzo di Elea, proponendo per alcuni le sue soluzioni, e per altri tracciando un quadro chiaro dei termini entro i quali va ancora ricercata una soluzione possibile e razionale.
Un lavoro di analisi e di sintesi sviluppato con rigoroso approfondimento critico, necessario per chi intende vedere nella monetazione di una polis non tanto un fenomeno occasionale (che in genere stimola il collezionista) quanto il riflesso di problemi politici, sociali, economici ed artistici: una fonte storica di eccezionale valore, peraltro poco conosciuta ed apprezzata. Dal sommario si può intuire l'importanza degli argomenti trattati. Fra questi, però, meritano una particolare attenzione le monografie - tracciate per la prima volta - sull'attivita' e sui pregi artistici di tre insigni incisori che hanno lavorato alla zecca di Elea: Frigillo, Kleodoro e Filistion.

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.