GLI ANTICHI ERCOLANESI. Antropologia, Società, Economia - Mario Pagano

GLI ANTICHI ERCOLANESI. Antropologia, Società, Economia - Mario PaganoCuratore: Mario Pagano
Titolo: Gli Antichi Ercolanesi
Sottotitolo: Antropologia, Società, Economia
Catalogo di Mostra. Ercolano, Villa Campolieto, 30 marzo - 26 luglio 2000
Descrizione: Volume in formato 4° (cm 24x28), pagine 160, numerose illustrazioni b/n e colore
Luogo, Editore, data: Napoli, Electa Napoli, 2000
Collana: 
ISBN: 9788843586875
Prezzo: Euro 19,00
Disponibilità: 1 esemplare

 


richiedi informazioni

Sigillata sotto venticinque metri di lava e fango pietrificato, Ercolano è stata dissepolta solo in parte e tra enormi difficoltà. La lava che l'avvolse ha conservato oggetti e reperti ed è possibile apprezzare mobili, paraventi, giocattoli e addirittura una barca intera, e insieme ricostruire i tragici momenti dell'eruzione del 79 d.C.


Il catalogo indaga questi reperti con i più moderni strumenti della paleontologia e ricostruisce la struttura sociale ed economica dell'antica Ercolano attraverso l'esame dei luoghi pubblici dei documenti, delle abitazioni, dei ritrovamenti monetari, delle tracce di commercio di vetro e vasellame.

Indice del volume
Presentazioni M.Pagano
G.Zolfo, I perché di una mostra [14]
M.Capasso, Scenari riflessi [15-16]
G.Capasso, Il percorso [17-18]
M.Pagano, Ercolano [19-23]
M.Pagano, Storia degli scavi [24-28]
V.Papaccio, Spazio urbano e spazio domestico in Ercolano antica [29-32]
M.E.Pirozzi, Ercolano come luogo di memoria nell'architettura settecentesca [33-35]
G.C.Ascione, Ercolano nella cultura artistica del Settecento e dell'Ottocento [36-38]
M.Pagano, Gli scheletri dei fuggiaschi di Ercolano: l'indagine archeologica [39-42]
P.Arzarello C.Cilli G.Malerba G.Rembado G.Giacobini M.Pagano, Impiego di calchi nel progetto di musealizzazione di un'area archeologica: l'esempio dell'area dei "Fornici" di Ercolano [43-44]
C.Cilli G.Giacobini M.Pagano, Dalla macrofotografia al microscopio elettronico a scansione: lo studio delle tracce presenti sui manufatti in osso e avorio [45-50]
G.Mastrolorenzo P.P.Petrone, Studi scientifici sull'eruzione e i suoi effetti [51-59]
M.Torino G.Fornaciari, Gli scheletri di Ercolano: ricerche paleopatologiche [60-63]
G.Zolfo, Il seppellimento della città e la conservazione dei reperti organici [64-66]
G.Camodeca, La società ercolanese [67-70]
G.Camodeca, Le tavolette cerate di Ercolano [71-74]
M.Pagano, Il teatro di Ercolano [75-78]
A.Balasco, L'architettura del teatro di Ercolano [79-85]
M.Pagano, Il foro [86-87]
M.Pagano, Le Terme [88-91]
M.Pagano, Religione e culti [92-94]
G.Lacerenza, I contatti con l'Oriente [95-96]
S.Adamo Muscettola, Ritratto e società ad Ercolano [97-115]
U.Pappalardo, La casa ercolanese e le sue decorazioni [116-119]
M.Pagano, L'arredo domestico [120-122]
M.Pagano, I giochi [123]
M.Pagano, L'alimentazione [124-127]
A.Genovese G.Germano G.F.Russo, Primo studio sui ritrovamenti animali ad Ercolano [128-129]
A.De Carolis, Sistemi di illuminazione [130-132]
M.Capasso, Instrumentum scriptorium e papiri [133-134]
G.Franciosi, Vita e diritto della società ercolanese. Le vicende di Petronia Giusta [135-138]
A.Stazio, Ritrovamenti monetari in area vesuviana [139-140]
M.Pagano, Le attività economiche: note sulla circolazione monetaria a Ercolano [141-142]
E.Renna, Riflessi di storia nella monetazione aurea ercolanese di età imperiale [143-148]
S.Bender, Alcune considerazioni sull'origine e sulla funzione del vasellame in argento, bronzo e ceramica [149-151]
L.A.Scatozza, Il commercio del vetro ad Ercolano [152-153]
E.Burattini G.Castiello A.Cozzolino M.Pagano U.Pastore S.Piantedosi L.Serino [154-156].

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.