LA TERRA NERA DEGLI ANTICHI CAMPANI. Guida archeologica della provincia di Caserta - Stefano De Caro

la terra nera degli antichi campaniAutore: Stefano De Caro
Titolo: La terra nera degli antichi campani
Sottotitolo: Guida archeologica della provincia di Caserta
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 24 x 15); 280 pagine; 161 illustrazioni a colori e 114 in bianco e nero
Luogo, Editore, data: Napoli, Arte'm, 2012
ISBN: 9788856902242
Prezzo: Euro 25,00
Disponibilità: In commercio

Dalla preistoria all'età romana, una ricognizione sapiente e analitica del territorio casertano nell'articolazione demografica, economica e geomorfologica dei suoi tre ambiti più rappresentativi: l'area dei Monti Aurunci a nord-ovest, con la valle sinuosa del Garigliano e le vette del Massico - Roccamonfina; a nord-est il Matese e la piana sul versante a sinistra del Volturno; a sud la Terra di Lavoro.

De Caro recupera dalla memoria che l'incuria rischiava di cancellare luoghi di antiche suggestioni, storie di vita, leggende, conflitti alterni, patrimoni sommersi, tracciati urbani, teatri, domus, statue preziose, mosaici, archi trionfali; un tributo e un appello per la distesa ampia di Campania Felix dove "la terra ... esala una nebbia leggera e vapori alati ..., si copre spontaneamente di un prato sempre verde" [virgilio, georgiche].

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.