SCIENZE NATURALI E ARCHEOLOGIA. Il paesaggio antico: interazione uomo / ambiente ed eventi catastrofici.

scienze naturali e archeologiaTitolo: Scienze naturali e archeologia.
Sottotitolo: Il paesaggio antico: interazione uomo / ambiente ed eventi catastrofici.
Museo Archeologico Nazionale, Napoli 14-16 ottobre 2010
I edizione: ottobre 2010
II edizione: febbraio 2012
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 29,7 x 21); 316 pagine;  illustrazioni a colori
Luogo, Editore, data: Roma, Aracne, 2012
ISBN: 9788854835252
Prezzo: Euro 35,00
Disponibilita': In commercio

 
Scienze Naturali e Archeologia, tematica ampia, è vero, ma scelta con la convinzione che solo l’integrazione tra le diverse discipline può fornire i maggiori progressi nella ricostruzione del paesaggio antico e nella comprensione dell’uso del territorio e delle sue risorse naturali da parte delle comunità del passato.
Quando nel 1994 il Laboratorio di Ricerche Applicate della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici prima di Pompei, ora di Napoli e Pompei, cominciò la sua attività, il dialogo tra Scienze Archeologiche e Scienze Naturali era praticamente inesistente: per le prime, le Scienze Naturali dovevano servire solo a confermare ipotesi, ma non a confutarle, per le seconde, le Scienze Archeologiche erano materie “vecchie” ed ininfluenti, se non inutili, per i progressi delle Scienze.
Bisognava anche trovare un linguaggio comune, in modo che i risultati ottenuti da entrambe le discipline fossero interpretati in fase, ottenendo così uno scambievole beneficio ed un avanzamento reale nelle conoscenze delle comunità del passato e della loro interazione con l’ambiente naturale.
A sedici anni di distanza il fatto che queste giornate di studio si tengano presso il Museo Archeologico Nazionale di Napoli e che vi partecipino gruppi di lavoro composti da archeologi e naturalisti dimostra che un lungo cammino è stato percorso e che l’obiettivo è diventato ora quello di cercare insieme delle risposte, nel rispetto reciproco dei propri metodi di indagine: risposte utili all’Archeologia, per comprendere meglio il nostro passato, ma anche alle Scienze Naturali, e in particolare alla Geologia, per prevedere meglio il nostro futuro e non è certo un caso che, come dimostrano il grande numero di relazioni giunte, gli studi più numerosi riguardano l’impatto che eventi catastrofici naturali e cambiamenti climatici hanno avuto sulla storia delle popolazioni locali.  Le relazioni pervenute, dunque, dimostrano che il linguaggio comune è ormai stato trovato; il prossimo obiettivo potrebbe essere quello della ricerca del linguaggio semplice, il linguaggio che permette di rendere fruibile ad un vasto pubblico gli interessanti risultati ottenuti realizzando guide ai siti archeologici che contengano anche gli aspetti naturalistici.
L’organizzazione di un Convegno comporta il concorrere del lavoro di tante persone. Si ringraziano per la collaborazione la Direttrice, prof. Valeria Sanpaolo, e il personale del Museo Archeologico di Napoli, in particolare quello della Sezione Didattica, diretta dal dott. Marco de Gemmis, il dott. Giuseppe Vecchio, responsabile del Parco Archeologico di Posillipo, il personale del Laboratorio di Ricerche Applicate, i giovani ricercatori e i laureandi del Laboratorio di Geologia Stratigrafica del Dipartimento di Studi Geologici ed Ambientali dell’Università degli Studi del Sannio ed infine, per l’ incoraggiante sostegno, il Preside della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, prof Francesco M. Guadagno e il Direttore del Dipartimento di Studi Geologici ed Ambientali dell’Università degli Studi del Sannio prof. Filippo Russo.  
Annamaria Ciarallo, Maria Rosaria Senatore

Indice del volume:
1 I vulcani di Napoli: guida geologica all’escursione alla villa di Pollione di Posillipo
ANNAMARIA PERROTTA e CLAUDIO SCARPATI

9 Morpho–stratigrafia e paleoambienti olocenici dell’area peri-urbana di Poseidonia–Paestum
VINCENZO AMATO, PIETRO P.C. AUCELLI, GIOVANNI AVAGLIANO, MASSIMO CESARANO, ALDO CINQUE, MARINA CIPRIANI, BRUNO D’ARGENIO, VALENTINO DI DONATO, GIANLUIGI DI PAOLA, GERARDO PAPPONE, PAOLA PETROSINO, ANGELA PONTRANDOLFO, CARMEN M. ROSSKOPF, ELDA RUSSO ERMOLLI, ALFONSO SANTORIELLO

13 Palaeo-environmental changes in the archaeological settlement of Elea–Velia: climatic and/or human impact signatures?
VINCENZO AMATO, GIUSEPPINA BISOGNO, LUIGI CICALA, ALDO CINQUE, PAOLA ROMANO, MARIA ROSARIA RUELLO, ELDA RUSSO ERMOLLI

17 Finding, digging and studying purple–dye production ateliers in roman times. Recent experiences in the straits of Gibraltar region
DARÍO BERNAL, JOSE JUAN DÍAZ, MACARENA BUSTAMANTE, ANTONIO M. SÁEZ, MILAGROSA SORIGUER, JOSÉ HERNANDO

23 Pesca e garum a Pompei ed Ercolano. Primi risultati di un progetto di ricerca interdisciplinare sullo sfruttamento delle risorse del mare in area vesuviana
DARIO BERNAL e DANIELA COTTICA

29 Modificazioni ambientali causate da eventi idrogeologici catastrofici dall’antichità ad oggi
VALERIO BUONOMO, DOMENICO CAIAZZA, FRANCO ORTOLANI, SILVANA PAGLIUCA

31 Geoarchaeological evidences of Cyclical catasthrophic events in the Neapolitan urbanised area
VALERIO BUONOMO, FRANCESCO CUCCURULLO; FRANCO ORTOLANI, SILVANA PAGLIUCA

37 Relazioni tra variazioni climatiche, cambiamenti ambientali rapidi e a volte catastrofici e migrazioni nell’Italia meridionale dall’ottavo secolo a.C. (periodo della Magna Graecia) al tredicesimo secolo d.C. (periodo delle Crociate)
BUONOMO V. , ORTOLANI F. , PAGLIUCA S.

43 The catastrophic destruction of productive zones in the Arianna’s House (Pompei, VII, 4, 31-51) in mid 1st century AD
MACARENA BUSTAMANTE, ESPERANÇA HUGUET, PILAR IBORRA, ALBERT RIBERA, JOSÉ VIOQUE

49 Modificazione della linea di costa nel Golfo di Napoli e Pozzuoli durante il periodo storico
PAOLO CAPUTO, FRANCO ORTOLANI, ROSARIO SANTANASTASIO

55 Marine Resources Exploitation at Pompeii. Archaeozoological Analyses on Fish and Marine Invertebrates Remains
ALFREDO CARANNANTE, ANNAMARIA CIARALLO e GIOVANNI FULVIO RUSSO

61 Archaeozoological Data from the Kitchens Complex of San Vincenzo al Volturno Abbey (Molise, Central Italy, 8th–9th century A.D.)
ALFREDO CARANNANTE e SALVATORE CHILARDI


67 Lo sfruttamento delle risorse locali nel sito dell’età del Bronzo di Vivara-Punta d’Alaca (Procida, Campania). Il contributo delle discipline bioarcheologiche, geoarcheologiche e archeometriche
ALFREDO CARANNANTE, SALVATORE CHILARDI, CARLA PEPE, LIVIO PONTIERI e GIORGIO TROJSI

73 The opening of Ischia Harbour (Southern Italy): history, geology and natural risk
STEFANO CARLINO, ELENA CUBELLIS, ILIA DELIZIA e GIUSEPPE LUONGO


77 Evidenze archeologiche e vulcanologiche di episodi ripetuti di colonizzazione e abbandono nel territorio nolano da parte dell’uomo a causa di eruzioni vulcaniche, dal Bronzo antico ad epoca romana tarda
NICOLA CASTALDO, SANDRO DE VITA, MAURO A. DI VITO e GIUSEPPE VECCHIO


83 La flora vesuviana nel 79 d. C. : nuove acquisizioni
ANNAMARIA CIARALLO

89 L’abitato perifluviale di Longola di Poggiomarino (NA): modalità d’insediamento e sistemi di bonifica negli ambienti umidi della piana del Sarno in epoca protostorica
CATERINA CICIRELLI

99 Il paesaggio antico degli Aurunci Patres
CLELIA CIRILLO, GIOVANNA ACAMPORA, MAURA CALANDRELLI, LUIGI SCARPA

109 The feedback of science of laws and sciences of processes in the development of the knowledge of natural catastrophes
ELENA CUBELLIS e GIUSEPPE LUONGO

111 Argille campane quali materie prime di produzioni ceramiche archeologiche
ALBERTO DE BONIS, CELESTINO GRIFA, VINCENZA GUARINO, ALESSIO LANGELLA, VINCENZO MORRA

119 Tales from ancient DNA
STEFANIA DEL GAUDIO, ALESSANDRA CIRILLO, GIOVANNI DI BERNARDO, UMBERTO GALDERISI e MARILENA CIPOLLARO

125 Il contributo delle prospezioni geofisiche per la ricostruzione delle strutture sepolte nel giardino della Casa di Marco Fabio Rufo (Pompei, Italia)
R. DI MAIO, M. FEDI, M. LA MANN, M. GRIMALDI, U. PAPPALARDO

129 Wooden resource and timber use in Roman Campania: economical and ecological implications
GAETANO DI PASQUALE, EMILIA ALLEVATO DANIELA MOSER e OLIVER NELLE

133 The use of plants for buildings and plant-food economy at Longola-Poggiomarino River Village (Campania, Italy)
MARCO FIORAVANTI, CRISTINA BELLINI, MARTA MARIOTTI LIPPI

137 I terremoti nelle stratificazioni archeologiche abruzzesi
FABRIZIO GALADINI, SILVANO AGOSTINI, EMANUELA CECCARONI, EMANUELA FALCUCCI

143 Heraion alla foce del Sele: camminare e costruire in ambiente paludoso
GIOVANNA GRECO, BIANCA FERRARA, MARIANNA FRANCO


151 Alimenti e pasti rituali nei contesti archeologici del foro di Cuma
GIOVANNA GRECO, ANTONELLA TOMEO, ALFREDO CARANNANTE

159 Ingegneria Naturalistica per il restauro archeonaturalistico: analisi del paesaggio antico, morfometria radicale e biotecnica per la scelta delle specie storiche idonee
VERA GRECO, GIANLUIGI PIRRERA

165 Una produzione di Blu Egizio da Cuma (Campi Flegrei)
CELESTINO GRIFA, ALBERTO DE BONIS, VINCENZA GUARINO, LAETITIA CAVASSA, ALESSIO LANGELLA e VINCENZO MORRA

173 The “Flora antica” database and the trees of ancient Pompeii
MICHAEL HERCHENBACH

175 Il Parco Archeologico-Naturalistico di Interamna Lirenas
FERDINANDO IANNUZZI

179 Paesaggio e gestione delle risorse naturali di due città del bacino mediterraneo: Valencia e Pompeii (C. di Ariadna) dal III secolo a.C al I d.C.
Mª PILAR IBORRA ERES, ELENA GRAU ALMERO, PERE GUILLEM CALATAYUD, RAFAEL MARTÍNEZ VALLE, GUILLEM PEREZ JORDÀ, ALBERT RIBERA LACOMBA

187 Alluvioni e impaludamenti: Un esempio campano dell’abilità dei Romani nelle opere idrauliche e di bonifica – i cunicoli di Cales
VEGA INGRAVALLO

195 Ambienti ed eventi naturali nel Mezzogiorno italiano e specialmente in Campania nelle descrizioni e nella cartografia del periodo pre–unitario (secoli XVI–XIX)
LAMBERTO LAURETI

201 Archaeological survey in lower Liri Valley, Italy
I. PETER MARTINI

207 Il contributo vulcanotettonico del Somma–Vesuvio alla modellazione del paesaggio vesuviano
ALDO MARTURANO

211 Caratterizzazione di malte archeologiche provenienti da Pompei (Campania, Italia) e identificazione delle fasi costruttive attraverso l’analisi statistica di dati composizionali
DOMENICO MIRIELLO, DONATELLA BARCA, ANDREA BLOISE, ANNAMARIA CIARALLO, GINO M. CRISCI, TERESA DE ROSE, CATERINA GATTUSO, FLAVIA GAZINEO, MAURO F. LA RUSSA

213 Gli elementi architettonici nella pittura di giardino a Pompei
ELIANA MUGIONE, CHIARA GIORDANO eANNAMARIA CIARALLO

217 Geoarchaeological evidences of cyclical climatic–environmental changes and catastrophic events in the Mediterranean Area (2500 bp–present day)
FRANCO ORTOLANI, SILVANA PAGLIUCA

223 Multidisciplinary study of Holocene soils in the archaeological sites of Cecita Lake (Sila Massif, Calabria, Italy): paleoenvironmental reconstruction
TERESA PELLE, FABIO SCARCIGLIA, GAETANO ROBUSTELLI, EMILIA ALLEVATO, GAETANO DI PASQUALE, ROCCO MITRO, DOMENICO MARINO


229 Eruzioni e reinsediamenti sul versante nord del Vesuvio: le terme romane di Pollena Trocchia
ANNAMARIA PERROTTA, CLAUDIO SCARPATI, ANTONIO DE SIMONE e GIROLAMO F. DE SIMONE

235 La bonifica del fiume Isclero e la salvaguardia dell’antico insediamento di “Saticola”
CLAUDIO ROMANO, KATIA PARENTE, SALVATORE PATRIZIO

241 Un caso di isteresi ambientale desunto da dati geoarcheologici nell’area di impatto delle eruzioni vesuviane
FILIPPO RUSSO

247 New Methods and Applications in Roman Charcoal Studies
ANDREW C. SCOTT , ROBYN VEAL

251 Multidisciplinary approach on the reconstruction of the ancient cultural landscape of the Sarno River Plain before the eruption of Somma–Vesuvius AD 79
FLORIAN SEILER, MICHAEL MAERKER, PIA KASTENMEIER, SEBASTIAN VOGEL, DOMENICO ESPOSITO, UWE HEUSSNER, MARIA BONI, GIUSEPPINA BALASSONE, GIOVANNI DI MAIO, MICHAEL JOACHIMSKI, MARK ROBINSON

257 L’applicazione del georadar e della sismica a rifrazione nella ricostruzione dello scenario naturale antico. Esempi dal sito archeologico di Pompei
MARIA ROSARIA SENATORE, ANNAMARIA CIARALLO, FRANCESCO M. GUADAGNO eGERARDO GRELLE

263 Eventi alluvionali e insediamenti umani. L’esempio del sito neolitico di Baselice (Torrente Cervaro, Italia Meridionale)
MARIA ROSARIA SENATORE, MODESTINO BOSCAINO eMARIO LANGELLA

267 The history of Benevento and natural catastrophic events. Evidences from the sedimentary succession of Cellarulo
MARIA ROSARIA SENATORE eMODESTINO BOSCAINO

273 Modificazioni ambientali cicliche e insediamenti archeologici nella bassa valle del Torrente Jenga e lungo il Calore beneventano
MARIA ROSARIA SENATORE e MODESTINO BOSCAINO

279 Evoluzione della tecnica del terrazzamento in agricoltura dall’antichità ad oggi come strumento di protezione del territorio
EMMA SORRENTINO, MARIELLA SOPRANO, MARINA RUSSO, SALVATORE ZAMBARDINO

283 Il Progetto TRACCIA. Tracciabilità Culturale per l’Innovazione Ambientale
ROSSANA VALENTI

287 Rapporto conclusivo e album fotografico

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.