STATO E SOTTOSVILUPPO. Il caso del Mezzogiorno italiano - Luciano Ferrari Bravo, Alessandro Serafini

STATO E SOTTOSVILUPPO. Il caso del Mezzogiorno italiano - Luciano Ferrari Bravo, Alessandro SerafiniAutore: Luciano Ferrari Bravo, Alessandro Serafini
Curatore:
Titolo: Stato e sottosviluppo
Sottotitolo: Il caso del Mezzogiorno italiano
Prima edizione
Descrizione: in 8 (cm 22 x 14), 179 pagine
Luogo, editore, anno: Milano, Feltrinelli, maggio 1972
Collana: I fatti e le idee. Saggi e Biografie. N. 231
ISBN: 
Prezzo: Euro 12,00
Disponibilità: 1 esemplare

 


richiedi informazioni

Il sottosviluppo non è soltanto il "non-ancora" sviluppo, così come voleva già l'ottimismo dei classici dell'economia politica che si prolunga ben addentro ai nostri giorni; ma non è neppure solo il prodotto dello sviluppo, secondo un modo statico, strutturalista, di leggerne la fisionomia, a torto ritenuta l'ultima parola del marxismo teorico su questo tema.
Esso è una funzione dello sviluppo capitalistico: una sua funzione materiale e politica. Sviluppo è infatti quello del potere capitalistico sulla società nel suo insieme, del suo "governo" della società, del suo stato. Questo il punto di vista generale a partire dal quale in questo libro sono esaminati gli aspetti decisivi della vicenda dell'intervento statale nel Mezzogiorno, tra gli anni '50-'60. Sia l'analisi degli aspetti istituzionali e della loro rilevanza per la forma complessiva dello stato, oggetto del saggio di Ferrari Bravo, sia l'esame del rapporto tra movimenti della forza-lavoro e sviluppo italiano, oggetto del saggio di Serafini, delineano un approccio che rompe radicalmente, anche sul piano metodologico, con l'esausta tradizione del pensiero meridionalista. A dispetto degli anni che lo separano dalla sua prima pubblicazione, questo lavoro resta uno strumento prezioso per leggere la vicenda della pianificazione italiana e una prova altissima del metodo di ricerca operaista.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.