LA CELLA ZERO. Morte e rinascita di un uomo in gabbia - Pietro Ioia

LA CELLA ZERO. Morte e rinascita di un uomo in gabbia - Pietro IoiaAutore: Pietro Ioia
Titolo: La Cella Zero
Sottotitolo: Morte e rinascita di un uomo in gabbia
Prefazione di Antonio Frullone
Postfazionedi  Ivan Boragine e Marina Billwiller
Descrizione: Volume prodotto con Carta Revive Natural, riciclata al 100%, e impresso con Inchiostro Ecologico a base vegetale, in formato 8° (cm 21 x 14); 116 pagine.
Licenza Creative Commons 3.0
Luogo, Editore, data: Napoli, Marotta&Cafiero, 2017
Collana: Le zanzare
ISBN: 9788897883739
Prezzo: Euro 10,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni


Questo è libro è un cazzotto nello stomaco. Questa è la storia di Pietro Ioia, 22 anni in carcere, 20 istituti penitenziari diversi. Spacciatore del rione Forcella di Napoli, dalla bella vita con i soldi del narcotraffico è passato all’inferno del carcere di Poggioreale. Queste pagine sono un viaggio in un mondo poco raccontato, quello delle carceri e delle ingiustizie che quotidianamente i detenuti italiani subiscono. Pietro ci racconta cosa significa la detenzione, cosa significa il sopruso, l’abuso di potere, la sospensione dei diritti.
A Poggioreale Pietro Ioia ha conosciuto la Cella Zero, un luogo di torture dove detenuti di tutte le età venivano vessati dalle guardie penitenziarie. Uscito dal carcere Pietro ha denunciato. 22 indagati, tra di loro molti secondini e anche medici. Poche persone in Italia hanno avuto il coraggio di Pietro Ioia, il coraggio di far luce su una pagina buia della storia italiana.

Pietro oggi è un uomo nuovo, si è riscattato da solo, oggi è il presidente dell’Associazione Ex Detenuti Organizzati Napoletani, oggi difende i detenuti, li tutela, li reinserisce nel mondo lavorativo.

Questo è un libro che tutti dovrebbero leggere, dai criminali agli avvocati, dai magistrati ai secondini, dovrebbero leggerlo soprattutto nelle scuole, a quei ragazzi affascinati da una camorra di guappi di cartone..

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.