GIU' AL SUD. Perché i terroni salveranno l'Italia - Pino Aprile

giu_al_sud_pino_aprileAutore: Pino Aprile
Titolo: Giù al Sud
Sottotitolo: Perché i terroni salveranno l'Italia
Descrizione: Volume rilegato, in formato 8° (cm 21 x 13); 308 pagine
Luogo, Editore, data: Milano, Piemme, ottobre 2011
Collana: Saggistica
ISBN: 9788856619935
Disponibilita': No

 
Proprio da quel peregrinare soprattutto nella metà “di sotto” del nostro Paese, nasce oggi Giù al Sud, un viaggio a tappe nel meridione e nel suo quotidiano. Cosa succede dove sembra che non stia succedendo nulla? O dove molti vogliono farci credere che non stia succedendo nulla? Nelle regioni più dimenticate, come la Calabria, che pare esistere soltanto per la criminalità e la ’ndrangheta? Pino Aprile ha visto, ha parlato con chi “è terrone” ogni giorno e prova a rispondere con una voce fuori dal coro: forse, è proprio lì che si prepara il futuro. “Mentre tutti guardano al Nord, ricco e potente, alle loro spalle, al Sud, credo stia nascendo l’Italia di domani. Un’Italia migliore.”, scrive.
Testo di Arianna Malacrida, tratto dal sito web Da Sapere

“Mai ho viaggiato a Sud come in questi ultimi due, tre anni, e ogni volta mi sorprendo a fare il conto di quanto non ne so e di quanto si possa percepire, di intenso, profondo, senza riuscire a cogliere appieno il senso dell’insieme. Ho pensato che fosse più corretto raccontare le tappe del mio viaggio, senza ricorrere ad artifici che le facessero diventare parte di una narrazione unica.
Ma questo paesaggio narrativo comunque parla, e sapere di noi, chiunque noi siamo, ovunque siamo, è opera collettiva. Questo libro è il mio mattone (termine disgraziatissimo per un libro) per il muro della casa che si costruisce insieme. Il Sud non ha voce, o voci piccole e sparse, ed è possibile che gli stessi protagonisti non percepiscano quanto siano parte di un tutto, forse decisivo. Mentre tutti guardano al Nord, ricco e potente, alle loro spalle, al Sud, credo stia nascendo l’Italia di domani. Un’Italia migliore.”
Cosa succede dove sembra che non stia succedendo nulla? Nelle regioni più dimenticate, come la Calabria che pare esistere soltanto per la criminalità e la ’ndrangheta? Invece, forse, è proprio lì che si prepara il futuro.
Un viaggio a tappe nel Sud, dove ogni esperienza parla per sé e di sé ma, tutte insieme, riescono a disegnare un paesaggio narrativo intenso e unico.

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.