STORIA DEL REAME DI NAPOLI DAL 1734 FINO AL 1825 - Pietro Colletta. A cura di Carmine Pinto

STORIA DEL REAME DI NAPOLI DAL 1734 FINO AL 1825  - Pietro Colletta. A cura di Carmine PintoAutore: Pietro Colletta
Curatore: Carmine Pinto
Titolo: Storia del Reame di Napoli Dal 1734 fino al 1825
Due volumi
Ristampa anastatica dell'edizione parigina del 1835, stampata dal Librajo Baudry
Descrizione: Volumi in cofanetto, di cm 23,5 x 15; 760 pagine
Luogo, Editore, data: S.Egidio del Monte Albino (SA), Francesco D'Amato, 2021
Collana: Orione
ISBN: 9788855250962
Condizioni: nuovo
Prezzo: Euro 40,00
Disponibilità: In arrivo

 


richiedi informazioni

A Firenze, dove nel 1822 si trasferì, Pietro Colletta inizia la stesura della sua Storia in dieci libri. Si dedicò dapprima agli eventi successivi al regno di Giuseppe Bonaparte, con la stesura della seconda parte dell’opera (libri VI-X), e solo successivamente ai primi cinque. Profondo conoscitore della storiografia classica latina (Livio, Tacito, Sallustio, ecc.) volle dare una grande importanza all’elaborazione formale e si avvalse – come revisori – della collaborazione di Niccolini, Giordani e soprattutto di Gino Capponi, gli stessi che dopo la sua morte nel 1831 si interessarono della sua stampa.
L’opera fu pubblicata postuma a Capolago, preceduta da una Notizia intorno alla vita di Pietro Colletta anonima, ma scritta da Gino Capponi, ed ebbe numerose ristampe tra cui questa del 1835, pubblicata a Parigi dal Librajo Baudry e che qui riproproniamo in edizione anastatica preceduta da una nota di Carmine Pinto, ordinario di storia contemporanea nell’Università degli studi di Salerno e Direttore dell’Istituto per la storia del Risorgimento.
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.