CITTÀ FORTIFICATE. Porti, piazze d'armi e forti tra settecento borbonico e regno delle Due Sicilie - Salvatore Costanzo

citta fortificate salvatore costanzoAutore: Salvatore Costanzo
Titolo: Città fortificate
Sottotitolo: Porti, piazze d'armi e forti tra settecento borbonico e regno delle Due Sicilie
Descrizione: Volume in formato 4° (cm 28 x 21); 320 pagine.
Luogo, Editore, data: Napoli, Giannini, 2017
Collana: 
ISBN: 9788874318698
Prezzo: Euro 60,00
Disponibilità: In commercio

L’indagine mostra un’attenzione viva dell’autore per la Storia dell’Urbanistica nelle antiche città e province meridionali durante l’età borbonica. Essa raccoglie un ricco patrimonio documentario su vicende, evoluzioni e trasformazioni di “Cittadelle militari” e su altri significativi luoghi e insediamenti fortificati preesistenti, messi in luce nell’arco cronologico tra il 1734 e il 1861.

L’organizzazione del libro risulta divisa in cinque nuclei tematici, strutturati in modo da isolare concetti chiave sullo ”sterminato confine costiero” e sui territori interni del Mezzogiorno. Tutto è supportato dallo studio di numerose aree portuali, piazzeforti, rocche e forti, i cui approfondimenti evidenziano le linee portanti del programma di difesa dei due regni - di Napoli e di Sicilia - in materia di organizzazione, pianificazione e tecnica militare.

Notevole l’interesse riservato alle ricerche d’archivio, ai progetti di ampliamento e agli interventi di ammodernamento di varie strutture, spesso protagoniste nei grandi scenari di guerra del sud d’Italia. L’analisi diretta della cartografia storica e la raccolta organizzata e sistematica di tavole topografiche, consente di interpretare le peculiarità di molti ambienti e sistemi fortificati che in seguito saranno radicalmente modificati o addirittura cancellati.

Un discorso a parte caratterizza la portata delle Appendici, concettualmente connesse al disegno generale dell’opera, ma differenti nei contenuti. Qui gli scritti consentono di costruire un quadro sufficientemente esaustivo delle personalità di Luigi Bardet di Villanova, Vincenzo d’Escamard e Gennaro Gonzales, ingegneri militari e ufficiali del Real corpo del Genio borbonico. Dalla conoscenza delle loro qualificate attività progettuali affiorano importanti testimonianze sulle vicende storico-culturali del tempo, nonché stimolanti indicazioni sulle nuove esigenze per la militarizzazione del territorio.


Indice:

Quadro introduttivo - 11

1. Riorganizzazione del sistema portuale e rafforzamento delle piazze d’armi nei “reali dominii” di prima classe - 15

Nota introduttiva sulle classificazioni dei luoghi fortificati nelle province del regno - 15
Indagine conoscitiva sugli assetti delle aree portuali nel Settecento: nascita dell’Atlante Marittimo della Capitale. L’organizzazione portuale nei primi decenni del nuovo secolo - 17
Trasformazioni e ampliamenti del porto di Napoli - 37
Gaeta: rappresentazioni cartografiche e vedute dei contesti difensivi - 47
Il ruolo emergente delle strutture difensive portuali di Palermo, Messina, Siracusa - 53
La militarizzazione dei territori interni del regno: elementi qualificanti della piazzaforte di Capua - 62


2. Piazze, forti e castelli classificati di seconda classe - 67

Gli insediamenti fortificati di castel Nuovo e castel Sant’Elmo a Napoli - 67
Il rafforzamento degli impianti difensivi di Pescara: i disegni della cittadella - 74
L’assetto portuale di Taranto: i progetti settecenteschi e gli interventi nel primo Ottocento - 78
L’imponente fortezza di Civitella del Tronto, opera significativa di ingegneria militare - 81
L’architettura del forte di Castellammare di Palermo: ipotesi ricostruttive - 83
Unicità della piazzaforte di Messina. Iconografia e vedute: il nuovo impianto urbanistico della città dopo il terremoto - 86
I contesti fortificati di Trapani e Augusta - 91


3. La cinta difensiva di terza classe: i presìdi costieri e le isole - 96

Luoghi e contesti insediativi nella Capitale: castel dell’Ovo e castel del Carmine - 96
L’ambiente e l’architettura fortificata nell’isola d’Ischia. Il forte di Baia - 100
Ragguagli storici sull’organizzazione difensiva delle isole di Capri e Ponza - 106
L’apparato difensivo della “cittadella” di Milazzo. - 113
Le vicende legate alle strutture difensive di Ustica, Pantelleria e del forte di Termini Imerese - 116
La militarizzazione dell’isola di Favignana e l’ampliamento del molo di Girgenti (Agrigento) - 121


4. Il potenziamento dei porti pugliesi nei “dominii” di quarta classe. Città e luoghi fortificati in altre province del regno - 126

L’organizzazione difensiva dell’area portuale di Gallipoli - 126
Il “forte a mare” di Brindisi e la cartografia storica-interpretativa della città. I progetti di rafforzamento e ampliamento del porto - 129
Le strutture marittime di Manfredonia e l’ambiente difensivo delle isole Tremiti - 137
Il nuovo assetto dell’area portuale di Barletta - 140
L’imponente fortificazione bastionata della città di L’Aquila - 142
Gli insediamenti militari di Crotone, Granatello (Portici) e Ventotene - 144


5. I dispositivi di difesa classificati di quarta classe lungo l’ampia costa siciliana - 151

Il sistema fortificato di San Salvatore a Messina e la torre del faro - 151
L’insediamento strategico-difensivo di Licata - 156
I castelli isolani della Colombaia a Trapani e di Capo Passero nel siracusano - 160
Il ruolo emergente del forte del molo di Palermo per il potenziamento del golfo - 162
L’ossatura difensiva di castel Gonzaga a Messina - 166
I forti di Santa Caterina, San Giacomo e San Leonardo a Favignana - 167
Aspetti e momenti storici della torre costiera di Pozzallo - 170

Sezione documentaria - 191
Rassegna iconografica di altre piazze d’armi e forti “de’ nostri dominii al di quà e al di là del Faro”, secondo le classificazioni precedenti al 1833, dichiarate con i Reali Decreti del 14 dicembre 1815 e del 30 gennaio 1819. Nelle illustrazioni sono contemplati anche i forti conservati come batterie, per i quali si rimanda al R. D. del 21 giugno 1833. - 221

Appendici
Gli ingegneri Bardet, d’Escamard e Gonzales firmatari di progetti militari per Marcianise
Documenti e carteggi - 239

Apparati
Bibliografia di base - 297

Indice delle illustrazioni
Referenze iconografiche

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.