STORIA DELLE DUE SICILIE DAL 1847 AL 1861 - Giacinto de' Sivo (Edizione Grimaldi & C.)

storia delle due sicilie giacinto de sivo edizione grimaldiAutore: Giacinto de' Sivo
Titolo: Storia delle Due Sicilie
Sottotitolo: Dal 1847 al 1861
Introduzione di Gennaro De Crescenzo
Descrizione: Due grossi volumi (cm 17,5 x 24,5) pagine XX + 1016 complessive; 16 tavole fuori testo. Pregiata edizione su carta pesante in elegante astuccio rigido figurato.
Luogo, Editore, data: Napoli, Grimaldi & C.
Collana:
ISBN: 978-88-98199-42-6 9788898199426
Prezzo: Euro 59,90
Disponibilità: In commercio

"Mai come in De Sivo la biografia deve essere collegata alle opere. De Sivo è uno degli ultimi rappresentanti di un mondo nel quale etica e politica coincidono. Un mondo in cui le azioni e le scelte di una vita devono seguire linee che vanno nella stessa direzione. E proprio la sua caratteristica principale fu per i suoi detrattori (del passato e del presente) il suo punto più debole. Non per caso, allora, il suo essere "borbonico" gli fu rimproverato come se fosse stato un limite per i suoi studi e per le sue ricerche quando era vero esattamente il contrario.
Una delle sue descrizioni del Regno più utilizzate nel nostro mondo resta anche una delle più ricche di significati: 'La patria nostra era il sorriso del Signore.
La Provvidenza la faceva abbondante e prospera, lieta e tranquilla, gaia e bella, aveva leggi sapienti, morigerati costumi e pienezza di vita, aveva esercito, flotta, strade, industrie, opifici, templi e regge meravigliose, aveva un sovrano nato napolitano e dal cuore napolitano. L'invidia, l'ateismo e l'ambizione congiurarono insieme per abbatterla e spogliarla'." (Gennaro De Crescenzo)

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.