1860-61. L'ASSEDIO DI GAETA - Teodoro Salzillo

1860 61 l assedio gaeta teodoro salzilloTeodoro Salzillo
Titolo: 1860 - 61. L'assedio di Gaeta.
A cura di Maurizio di Giovine.
Descrizione: Volume in formato 8°; pagine 151.
Luogo, Editore, Data: Napoli, Controcorrente, 2000
Prezzo: Euro 8,00
Disponibilità: In commercio

Tratto da Wikipedia:
... Il 22 ottobre 1860, avendo realizzato che le sorti militari del Regno volgevano al peggio, Salzillo raggiunse Francesco II delle Due Sicilie, partecipando all'Assedio di Gaeta e seguendo il sovrano nell'esilio di Roma. Qui si inserì negli ambienti legittimisti, che comprendevano, tra gli altri, lo storico Giacinto De' Sivo ed il cappellano militare Giuseppe Buttà.

Similmente a costoro, a Roma Salzillo iniziò la redazione di opere memorialistiche che raccontassero gli ultimi avvenimenti del Regno delle Due Sicilie visti dalla parte degli sconfitti. In una di esse, egli rivendicò il ruolo di prima linea avuto dagli uomini da lui comandati nel corso della battaglia di Isernia, scagliandosi nei confronti del comandante delle truppe regolari del regno delle Due Sicilie:

« Ci reca maraviglia, osservando i rapporti del Maggiore de Liguori e di Scotti-Duclas Generale, rinvenire usurpata tutta questa gloria. Dopo la vittoria riportata su dei tre battaglioni garibaldini nel piano di Carpinone [contro Nullo], il de Liguori scriveva al Duca S.Vito: Abbiamo sostenuto un brillante fatto d'armi. Gli domandiamo noi: e quando mai usciste da Isernia? Non vi ricorda che tra i vostri dipendenti, solo i tre sopraddetti ufficiali, [i capitani di gendarmeria Graux e Monteleone e l’alfiere de Vivo] volontariamente, con 85 gendarmi si spinsero con noi all’attacco? Non vi ricorda che tutto su di noi poggiavate? E poi, chi di noi due è stato processato? La storia Signor Maggiore, dirà: chi sostenne il brillante fatto d’armi! Il lettore sappia: che non solo il de Liguori così fece, ma tutti i Capi, i quali nascosero sempre le loro viltà sotto il coraggio dei dipendenti »
(Teodoro Salzillo)

Indice:
Introduzione
Ai difensori di Gaeta del 1860-61
Rettificazioni
Ai lettori
Avvenimenti anteriori all'ultima difesa di Gaeta
Origine di Gaeta
Sua antichità, sua descrizione, sua fedeltà verso i principi regnanti
Gaeta riguardata come Fortezza
Difese di poco momento
Difesa del 1707
Difesa del 1734
Difesa del 1799
Difesa del 1806
Difesa del 1815
Difesa del 1860-61
Confronto di tutte le difese sostenute da Gaeta
Giudizio sul valore e sulla gloria di ciascuna
Indice dei nomi

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.