COLPO D'OCCHIO SU LE CONDIZIONI DEL REAME DELLE DUE SICILIE NEL CORSO DELL'ANNO 1862 - Francesco Durelli

colpo d occhio su le condizioni del reame delle due sicilie francesco durelliAutore: Francesco Durelli
Titolo: Colpo d'occhio su le condizioni del Reame delle Due Sicilie nel corso dell'anno 1862.
A cura di Mino Errico e Vincenzo D'Amico
Prefazione di Valentino Romano
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 24 x 17); 166 pagine
Luogo, Editore, Data: Battipaglia (SA), Ripostes, marzo 2010
Collana: La spada e la penna. Diretta da Vincenzo D'Amico
Prezzo: Euro 20,00
Disponibilità: In commercio

si racconta di un periodo triste della nostra storia, di una guerra fratricida che tracciò un solco profondo fra l’Italia del Centro-Nord e quella del Centro-Sud – che non è stato mai colmato e che ancora oggi continua a produrre i suoi frutti venefici.

Una medaglia con due facce che fotografa una situazione immutabile: una è quella del Sud che ci dice che tutto il bene viene dal Nord, l’altra quella del Nord che ci dice che tutto il male viene dal Sud.

“Il numerario della Banca di Napoli, che al 27 agosto 1860 era di 191.316,36 ducati a’ 27 settembre (dopo la proclamazione della dittatura) trovavasi ridotto a 7.900,115 ducati; ed a’ 2 del susseguente aprile (dopo la venuta del re Vittorio Emmanuele) non vi erano più che solo sei milioni.” ”La condotta de’ piemontesi è identicamente la stessa, che i rivoluzionarii di uno stato vicino seguirono nel Belgio nel 1792,1793,1794: spedizione di emissarii incaricati a suscitar tumulti in nome della libertà, spedizione di bande sotto pretesto di rovesciare un governo tirannico, soppressione di qualsivoglia ostile stampa sotto pretesto di ordine pubblico; voto universale di annessione, in grazia delle minacce e delle baionette; partitanti della indipendenza trattati da briganti e fucilati in massa; confisca della nazionalità e dispotismo nello interno sotto nome della libertà.”
Deputato Overloop

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.