ONORE AL SOLDATO NAPOLETANO - Massimo Cardillo

onore al soldato napoletano massimo cardilloAutore: Massimo Cardillo
Titolo: Onore al Soldato Napoletano
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 21 x 15); 588 pagine; peso Kg 0,95
Luogo, Editore, data: Lulu.com, 2014
ISBN: 9781326100711
Prezzo: Euro 25,00
Disponibilità: Limitata

 
Recensione apparsa su "Lettera Napoletana" n. 83/2014:
Una ricerca appena pubblicata ricostruisce nomi e, in diversi casi, dati anagrafici, reparti di appartenenza e grado di 9000 soldati dell'Esercito delle Due Sicilie. "Onore al Soldato Napoletano" di Massimo Cardillo, appassionato studioso della storia delle Due Sicilie, è un ampio repertorio, frutto di anni di lavoro, di sicura utilità per le ricerche sulla storia dell'esercito borbonico.
Il repertorio è preceduto da una cronologia delle "Istituzioni militari" napoletane, da Carlo di Borbone a Francesco II, con l'articolazione di reparti, reggimenti e battaglioni. Per ciascun sovrano sono riportate le battaglie affrontate dall'esercito. Di particolare interesse la ricostruzione dei reparti schierati nella battaglia del Volturno e durante l'assedio di Gaeta. Degli assedi della Real Cittadella di Messina e della Fortezza di Civitella del Tronto il repertorio fornisce i nomi di alcuni degli ufficiali e dei soldati presenti.

Informazioni preziose sono state raccolte da Cardillo sugli anni della prigionia dei militari borbonici, che nella quasi totalità rifiutarono di servire nell'esercito italiano, e sugli anni successivi alla capitolazione di Gaeta. Alcune migliaia di soldati napoletani si arruolarono nelle fila dell'Esercito Confederato americano durante la guerra di secessione.

La maggiore concentrazione di ex soldati borbonici e meridionali‚ scrive Cardillo‚ si ebbe nel 10° e nel 22° reggimento della Louisiana. I restanti ex soldati borbonici e meridionali furono arruolati in diverse unità militari confederate. Una di queste era il 10° reggimento fanteria della Louisiana, organizzato a Camp Moore, in Louisiana, dal colonnello Mandeville de Marigny.

Il reggimento ebbe un ruolo di primo piano nella vittoria Confederata a Manassas, in Viriginia.
Nel 1861 il 10° Reggimento di fanteria della Louisiana contava 976 effettivi. Al momento della resa del generale Robert Edward Lee ad Appomatox (10 aprile 1865) erano rimasti solo 18 uomini. Uno di essi era l'ex soldato borbonico Salvatore Ferri, di Licata ( Agrigento), unico sopravvissuto della compagnia I.
Nel 2016 l'Autore ha pubblicato il volume 2 dell'Opera

 

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.