STORIA DELLE DUE SICILIE DAL 1847 AL 1861 - Giacinto de Sivo

storia_delle_due_sicilie_de_sivoAutore: Giacinto de Sivo
Titolo: Storia delle Due Sicilie dal 1847 al 1861 (2 volumi)
Descrizione: Volumi in 8°( cm 15 × 21), pagine 582 + 574
Luogo, Editore, data: Brindisi, Edizioni Trabant, 2010
Prezzo: Euro 53,80
ISBN: 97888-96576106
Disponibilita': si

Le gravi minacce politiche all'integrita' dell'antico Stato Napoletano spingono Giacinto De' Sivo, scrittore e storico napoletano, a scrivere una storia di avvenimenti recenti che pubblica a Trieste nel 1867: 'Storia delle Due Sicilie dal 1847 al 1861'.
Quest'opera rara, oggi finalmente riproposta, serve a comprendere nella loro vera natura certi avvenimenti, che fino a ieri furono mal compresi o compresi al rovescio, fatti non isolati, arbitrari e transitori, conseguenza di un sillogismo storico non sempre fedele alla realta'.



de Sivo difende la causa dei Borbone, ma la sua verita', spesso, è a danno degli stessi che, a suo avviso, non seppero comprendere i tempi.
Per giudicare nel suo vero valore il libro di Giacinto de Sivo bisogna confrontare la storia scritta con opposte finalita'. Infatti, l'opera storica di de Sivo non si esaurisce nello sterile rimpianto e nella difesa incondizionata della dinastia Borbonica, ma sfocia in un'aperta denuncia della malizia e della strategia rivoluzionaria e dell'impreparazione di quanti avrebbero dovuto organizzare prima una resistenza e poi, eventualmente, una reazione efficace, dandone gravi colpe ai dirigenti del Regno che hanno indebolito la dinastia e che, quindi, non seppe resistere all'aggregazione contemporanea interna ed esterna.

Una storia, quindi, raccontata da chi ha vissuto quegli anni di cambiamento e ha saputo tramandare verita' utili ad un revisionismo storico tanto di moda in questo periodo.
Giacinto de Sivo nacque nel 1814 a Maddaloni (Caserta). Il padre era un ufficiale dell'esercito napoletano. A Napoli frequentò la scuola di lingua ed elocuzione italiana di Basilio Puoti. Nel 1848 fu nominato consigliere d'intendenza della provincia di Terra di Lavoro. Il 14 settembre 1860 de Sivo rifiutò di rendere omaggio a Garibaldi e fu arrestato. La sua villa, occupata da Bixio e da altri capi garibaldini, fu saccheggiata. Il 1 gennaio 1861 fu arrestato per la seconda volta ed imprigionato per due mesi. Scarcerato, cominciò a pubblicare il giornale "La Tragicommedia". Dovette rifugiarsi a Roma. Nel 1861 pubblicò " L'Italia e il suo dramma politico' e 'I Napolitani al cospetto delle nazioni civili'. Tra il 1862 e il 1867, vincendo enormi difficolta', pubblicò la 'Storia delle Due Sicilie dal 1847 al 1861'.Mori' in esilio a Roma nel 1867.

E' stato lo storico piu' lucido ed intransigente dell'Antirisorgimento ma fu anche insigne poeta, grande letterato e indiscusso patriota Duosiciliano.

dello stesso Autore sono disponibili le seguenti opere:
Elogio di Ferdinando Nunziante, presentato e pubblicato da Bruno Iorio con il titolo Un "eroe" borbonico, Casalvelino Scalo (Salerno) 1989
Disponibile - Prezzo: Euro 7,00;


il periodico La Tragicommedia, ristampato - a cura di Francesco Maurizio Di Giovine e di Gabriele Marzocco - dall'Editoriale il Giglio, Napoli 1993
Disponibile - Prezzo: Euro 10,33


L'Italia e il suo dramma politico nel 1861 (con un testo del 'Discorso per i morti nelle giornate del Volturno', dall'Editoriale Il Giglio, Napoli, 2002
Disponibile - Prezzo: Euro 12,00

 


Per approfondire:
fra le opere principali di Giacinto de Sivo, ripubblicate negli ultimi decenni:
- I Napolitani al cospetto delle nazioni civili, Borzi, Roma 1967, e, con una introduzione di Silvio Vitale, Il Cerchio Iniziative Editoriali, Rimini 1994;
- Storia di Galazia Campana e di Maddaloni, La Fiorente, Maddaloni (Caserta) 1986;
- Elogio di Ferdinando Nunziante, presentato e pubblicato da Bruno Iorio con il titolo Un "eroe" borbonico, Casalvelino Scalo (Salerno) 1989
- e il periodico La Tragicommedia, ristampato - a cura di Francesco Maurizio Di Giovine e di Gabriele Marzocco - dall'Editoriale il Giglio, Napoli 1993
- L'Italia e il suo dramma politico nel 1861 (con un testo del 'Discorso per i morti nelle giornate del Volturno', dall'Editoriale Il Giglio, Napoli, 2002
- l'unica biografia completa dello storico napoletano è Roberto Mascia, La vita e le opere di Giacinto de Sivo (1814-1867). Il narratore - Il poeta tragico - Lo storico, Berisio, Napoli 1966 nonché il saggio di Benedetto Croce, Uno storico reazionario: Giacinto de Sivo, Tipografia Giannini, Napoli 1918, è ora in Idem, Una famiglia di patrioti ed altri saggi storici e critici, Laterza, Bari 1949, pp.147-160.

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.