CERIMONIALE ALLA CORTE DI NAPOLI 1801-1825 - A cura di Attilio Antonelli, Francesca Chiantore, Elena Mazzola

CERIMONIALE ALLA CORTE DI NAPOLI 1801-1825 - A cura di Attilio Antonelli, Francesca Chiantore, Elena MazzolaAutore: AA.VV.
Curatore: Attilio Antonelli, Francesca Chiantore, Elena Mazzola
Titolo: Cerimoniale alla corte di Napoli
Sottotitolo: 1801-1825
In copertina: Archivio di Stato di Napoli
Descrizione: Volume in formato 4° (cm 30 x 24); 480 pagine; ricco apparato iconografico a colori
Luogo, Editore, data: Roma, Napoli, Paparo, 2022
Collana: 
ISBN: 9788831983839
Condizioni: nuovo
Note:
Prezzo: Euro 90,00
Disponibilità: In arrivo

 


richiedi informazioni

Alla vigilia del XIX secolo, il lunghissimo regno di Ferdinando di Borbone (1767-1825) registra un momento traumatico, rappresentato dall’esperienza repubblicana di Napoli, che obbliga il re a un semestre di esilio in Sicilia. Nel 1806, una seconda irruzione delle armate francesi costringe Ferdinando IV a un altro esilio a Palermo per un lungo decennio, protetto dagli inglesi. Al suo ritorno nel 1815, Napoli non sarà più la stessa perché neppure l’Europa è più la stessa dopo la tempesta napoleonica. Il sovrano regnerà ancora per un decennio (1816-1825) come Ferdinando I delle Due Sicilie.
Questo volume svela in dettaglio il cerimoniale e la vita della corte dei Borbone a Napoli nel primo quarto dell’Ottocento, prima e dopo il Decennio Francese, grazie a un manoscritto dell’Archivio di Stato di Napoli, qui interamente trascritto, commentato, splendidamente illustrato con immagini a colori e arricchito di inediti saggi.
Per un illuminante confronto tra le corti, è pubblicato anche il testo integrale della francese Etichetta della Real Corte delle Due Sicilie, di stampo napoleonico, che dal 1808 al 1815 guiderà il cerimoniale della corte napoletana.
 

 


richiedi informazioni

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.