LA CAMORRA E ALTRE STORIE DI BRIGANTI - Alexandre Dumas

la camorra alexander dumasAutore: Alexandre Dumas
Titolo: La camorra e altre storie di briganti
Introduzione di Salvatore Lupo
Postfazione di Claude Schopp
Descrizione: Volume rilegato, in formato 8°; 350 pagine
Luogo, Editore, data: Roma, Donzelli
Collana: Saggi. Storia e scienze sociali
ISBN: 9788860368225
Prezzo: Euro 30,00
Disponibilità: In commercio

Nel 1860, dopo aver raggiunto l'amico Giuseppe Garibaldi a Palermo, e avere seguito e accompagnato l'Impresa dei Mille fino a Napoli, Dumas si ferma per ben tre anni nella città partenopea. Da lì, nella sua infaticabile attività di cronista e narratore, scriverà fiumi di pagine, da destinare sotto forma di corrispondenze alle riviste parigine, o di racconti agli editori di mezza Europa.

La passione per la narrazione si sposa con il sostegno militante a favore delle forze che, finalmente, stanno sconfiggendo i Borbone nel Sud.

E sono i Borbone, in prima persona, attraverso le loro decennali pratiche di malgoverno, ad essere i primi sostenitori, quasi si potrebbe dire i capi occulti, dei grandi fenomeni criminali che attraversano la capitale del vecchio regno meridionale e tante parti delle sue campagne.

In questo volume sono raccolti gli scritti - per la prima volta tradotti integralmente in italiano e in larga parte inediti anche in francese - che Dumas dedicò alla camorra napoletana e al brigantaggio meridionale. Sarebbe naturalmente imprudente accogliere questi scritti alla stregua di un' opera di storia, senza tenere conto delle deformazioni ideologiche e delle esigenze «narrative» che li sostengono. E tuttavia, come sempre in Dumas, un robusto spessore di «verità», appoggiato a un solido utilizzo di fonti di prima mano, fanno di questi scritti una «inchiesta» straordinaria ante litteram.

Siamo alle origini di una discussione sui caratteri della criminalità organizzata nel Mezzogiorno d'Italia, che a distanza di 150 anni, non cessa di interrogare le coscienze di chi vorrebbe estirpare una volta per tutte quelle piaghe.

Alexandre Dumas (1802-1870) è universalmente riconosciuto come maestro del romanzo storico e d'avventura. Da qualche anno rivive in Francia (e in Italia) una stagione di riscoperta che, grazie alla paziente cura dello studioso Claude Schopp, sta riportando alla luce alcuni dei suoi capolavori rimasti nell'ombra in seguito al successo travolgente dei suoi più noti romanzi. Di Dumas, oltre alla monumentale nuova traduzione del Conte di Montecristo, Donzelli ha pubblicato Il cavaliere d'Harmental, Lo schiaccianoci, La guerra delle donne, Madame Sylvandire e I fratelli corsi.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.