STORIA DELLA CAMORRA DAL CINQUECENTO AI NOSTRI GIORNI - Vittorio Paliotti

Storia della CamorraAutore: Vittorio Paliotti
Titolo: Storia della camorra dal Cinquecento ai nostri giorni.
Sottotitolo: I riti, le vicende, i protagonisti di una setta che da quattro secoli impone tangenti ai napoletani. Gesta, delitti e amori di capintesta, guappi, mammasantissima e giovanotti onorati.
Descrizione: Volume in 8° (cm 22,5 x 16); pp. 262, Alcune immagini in b/n nel testo e fuori testo.
Luogo, Editore, data: Roma, Newton & Compton, 2002
Disponibilita': No

Visse il suo momento trionfale nel settembre del 1860 quando, durante il passaggio dei poteri tra il governo borbonico e i volontari di Garibaldi, fu incaricata, da un ministro dell'Interno, di provvedere al mantenimento dell'ordine pubblico; fu cosi' che la camorra, una setta di estorsori, andò al potere creando i presupposti per future azioni politiche.
Solo da qualche anno il codice penale italiano ha preso atto dell'esistenza di associazioni a delinquere di tipo camorristico, ma in un contesto riguardante la mafia.


In realta', anche se oggi non c'è tanta differenza tra i due sodalizi criminosi, la camorra ha un proprio specifico e una propria storia che vanno a innestarsi, dal Cinquecento in poi, nel vivo del costume napoletano.
In questo libro, opera di uno dei grandi interpreti di Napoli, viene individuata l'origine spagnola della camorra, e precisa la leggendaria etimologia del termine; si seguono le vicende della "Bella Societa' Riformata" soprattutto nelle sue radici ottocentesche, si dipanano imprese e vicissitudini di "Capintesta" e "Capintriti".
Ci vengono svelati i simboli e le regole di un mondo misterioso: la "Gran Mamma", sorta di tribunale supremo; i riti iniziatici per l'accettazione di nuovi adepti; le "zumpate" e i "dichiaramenti" ovvero i duelli con cui si risolvevano le controversie.
Assistiamo, attraverso le pagine di Vittorio Paliotti, al progressivo imborghesimento della camorra fino a quando, nel primo decennio del Novecento, carabinieri volenterosi riusciranno a mettere un freno all'organizzazione e a cancellarla.
Ma nel dopoguerra la camorra risorge: non è piu' una setta ma una vera e propria holding che insinua i suoi tentacoli in tutta la Campania.
Ieri come oggi camorra è sinonimo di tangente.

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.