IL PENTAMERONE SARNESE - Alfredo Carrella

Il_Pentamerone_Sarnese_pAutore: Alfredo Carrella
Titolo: Il Pentamerone sarnese.
Sottotitolo: Ovvero nuie 'a 'cca' e lloro 'a lla'.
Prefazione di Ugo Vuoso.
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 21 x 15); 368 pagine; 25 foto in b/n.
Luogo, Editore, data: Salerno, Ripostes, aprile 2006
Prezzo: Euro 20,00
Disponibilita': In commercio

 

62 racconti (cunti) registrati sul campo, dalla viva voce della gente di Episcopio, Samo (Sa), e trascritti con italiano a fronte nel testo.

62 schede che contestualizzano i racconti attraverso spazi concettuali limitrofi al cunto e offrono comparazione con Basile, De Simone, Grimm, Afanasiev; ricerca etnografica e antropologica; radici storiche dei racconti di fate; antropologia della morte e del lutto; magia, superstizione; religione; proverbi; smorfia, ecc.
Alla fine le schede restituiscono, niente affatto elementi locali, ma argomenti che vanno dalla pesatura delle anime di san Michele alla deflorazione totemica, dai femminielli al cimitero delle Fontanelle, alla smorfia, alla demonologia tempestaria, ecc. : un viaggio nel corpo della tradizione; elementi di un arcaismo inusitato e di un inaspettato universalismo.
Ugo Vuoso, uno dei massimi esperti di tradizione orale campana - dirige il Centro Etnografico Campano, autore, tra l'altro, con Roberto De Simone, di Fiabe campane (Einaudi, 1994) - scrive, nella Prefazione a questo lavoro:
Alfredo Carrella in questo suo Pentamerone sarnese preferisce ri-costruire il corpus narrativo "dialettale", localizzarlo con opportune note per poi universalizzarlo in un metalinguaggio di simboli, miti e pratiche magico-religiose.

I testi tradizionali raccolti da Alfredo Carrella contribuiscono dunque non secondariamente all'esplorazione del cunto campano, a cui gli ulteriori elementi documentali e analitici che derivano dall'importante area culturale sarnese apportano materiali di grande interesse e suggestione.

 


Alfredo Carrella nasce a Sarno (Sa) e vive a Salerno ormai da anni. Si laurea, con lode, in Filosofia teoretica all'Universita' di Salerno con la tesi: Lo sviluppo del pensiero marxiano fino al 'Manifesto' - relatore il filosofo di fama internazionale Valentino Gerratana -. Nel 1989, insieme ad Enzo Sacco, firma l'Introduzione al testo di didattica: Tante storie nella storia, Cooperativa Prometeo, Salerno. Nel 1992 pubblica un ampio saggio che mappa le categorie del politico elaborate dal movimento operaio internazionale: Lenin. Il laboratorio della strategia comunista, Janus, Salerno. Di prossima pubblicazione un saggio sullo statuto epistemologico della scienza sociale e di critica dell'economia politica: I fondamenti scientifici del marxismo: Teoria del crollo e delle crisi.

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.