LO STUDIO DEL DIALETTO NAPOLETANO IN CAMPANIA DURANTE IL FASCISMO - Teresa Apicella

LO STUDIO DEL DIALETTO NAPOLETANO IN CAMPANIA DURANTE IL FASCISMO - Teresa ApicellaAutore: Teresa Apicella
Curatore:
Titolo: Lo studio del dialetto napoletano in Campania durante il Fascismo
Sottotitolo: In appendice le grammatiche di Ferdinando Russo  e Giuseppe Mercuro
Descrizione: In 8°(cm 20 x 13), brossura con alette, pagine 158.
Luogo, Editore, data: Nocera Superiore (Sa), D'Amico Editore, 2021
Collana: Le onde del Sebeto, 4
ISBN: 9788899821593
Condizioni: nuovo
Prezzo: Euro 14,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni

Esercizi di traduzione dal dialetto napoletano, di Ferdinando Russo, e Fiabe da veglia e canti della follia, di Giuseppe Mercuro, sono due  testi scolastici per l'istruzione elementare, in uso durante il Ventennio fascisa, nel contesto del metodo scolastico noto come "dal dialetto alla lingua", ideato dal pedagogista Giuseppe Lombardo Radice e applicato nel corso degli anni '20 del '900, finché nel 1934 non fu eliminato ogni riferimento al dialetto nei programmi della scuola italiana.
Una testimonianza di un'occasione mancata, che può fare da spunto per immaginare e ripensare una scuola che sia capace di rispettare la dignità, l'identità, la lingua e la cultura di tutti gli scolari, conferendo loro una conoscenza del passato e del presente che li rende tutti, in equal maniera, protagonisti del futuro.

 


richiedi informazioni

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.