IL PASTOR FIDO IN LINGUA NAPOLITANA - Domenico Basile

il pastor fido in lingua napoletana domenico basileAutore: Domenico Basile
Titolo: Il Pastor fido in lingua napolitana.

A cura di Gianrenzo P. Clivio 

Versione italiana in calce
Descrizione: In 8° (cm 24 x 16); pp XXVI-320.
Luogo, editore, data: Roma, G. e M. Benincasa, 1997
Collana: Testi Dialettali. N. 11
Prezzo: Euro 30,00
Disponibilità: 1 esemplare

Domenico Basile (Napoli, 15XX – Napoli, 17 febbraio 1633) è stato uno scrittore e poeta italiano del Seicento, noto per aver pubblicato una versione in dialetto napoletano del Pastor fido di Battista Guarini.



Abbiamo di lui scarse informazioni biografiche: il padre era uno «sbirro» di nome Mattia. Domenico, marito di Eugenia di Bello, lavorava come portiere presso il tribunale della Vicaria di Napoli e abitava presso la chiesa di Santa Maria del Carminiello ai Mannesi.

Fu sepolto nel 1633 in Santa Maria della Neve. Nel 1628 fu pubblicata a Napoli la sua opera, ed egli la dedicò ai quattro del Molo, fontana situata in un luogo di intenso passaggio dove era leggibile l’identità storica della cultura napoletana, lontano dai castelli e dai palazzi; evidente scelta in favore di un pubblico disponibile ai testi in lingua locale.

Note biografiche tratte e riassunte da Wikipedia
https://it.wikipedia.org/wiki/Domenico_Basile

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.