SPEN e altri racconti - Domenico Rea

Spen_Rea_pAutore: Domenico Rea
Titolo: Spen e altri racconti.
Con disegni di Manuela Bertoli, Simonetta Capecchi, Luca Dalisi, Lino Fiorito, Oreste Zevola.
Descrizione: Edizione in formato 8° (cm 20,5 x 13,5); 115 pagine
Luogo, Editore, data: Napoli, Dante & Descartes, ottobre 2006
Collana: Terra in vista
Prezzo: Euro 10,00
ISBN: 88-88142932
Disponibilita': In commercio

 


richiedi informazioni


Indice del volume:
Spen (tratto da Questi Tredici)
Il ritorno dall'America (tratto da Il ragazzo dei bottoni)
L'eredita' (tratto da I segni della vita)
Stella Bianca (tratto da Stella Bianca)
La carrucola (tratto da I segni della vita)

 

Spen e altri racconti sono scelti dai volumi per ragazzi che Domenico Rea cominciò a pubblicare a partire dal 1968. Nel presentare Questi tredici, la prima raccolta, Rea defini' i suoi racconti «favole vere come se ne possono ricavare dalla vita di tutti i giorni e di tutti gli uomini comuni e meno comuni», ma è chiaro che è l'intervento dello scrittore, il suo particolare "modo" di narrare, a rendere le storie speciali riuscendo ad appassionare tutti i lettori, perché la letteratura, quella vera, non conosce distinzioni anagrafiche: «per ragazzi», «per adulti», «per ...».
I disegni che illustrano i racconti sono la lettura originale che cinque artisti, amici, hanno dato di queste «favole vere».

"Spen era un mio compagno di scuola. Badate: un mio compagno di scuola, non un amico. Se gli fossi stato amico, se Spen avesse avuto un vero amico avrebbe sofferto di meno; avrebbe avuto qualcuno a cui confidarsi. Spen era invece un ragazzo solitario, oltre che orfano e povero; un ragazzo insomma, rispetto a tanti altri, fin dalla partenza, "segnato"; fin dall'infanzia costretto a chiedere a se stesso quella somma di consigli, di regole e di virtu' che, di solito, molti di noi apprendono e ricevono ascoltando e imitando i genitori e i parenti. [...] Se leggerete il racconto toccherete quasi con mano come noi si sbagliasse a giudicare il nostro malinconico compagno un innocuo esaltato e come da lui e dalla sua difficile storia dovessimo ricavare in seguito una di quelle lezioni che si trasformano in esperienza e in umanita'".
Domenico Rea

 


richiedi informazioni

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.