IL VOLO A NAPOLI - Enrico Ferrone

Il_Volo_a_Napoli_pAutore: Enrico Ferrone.
Titolo: Il volo a Napoli.
Sottotitolo: Dal passato al futuro.
Descrizione: Volume in 8° (cm 24 x 17); 127 pagine; alcune illustrazioni in b/n.
Luogo, Editore, data: Roma, IBN, settembre 1998
Prezzo: Euro 10,00
ISBN: 88-86815-34-4
Disponibilita': Disponibilita' limitata a pochi esemplari

 

Il lavoro inizia con la descrizione degli eventi aeronautici a partire dal sedicesimo secolo - palloni, dirigibili, volo aerostatico - per giungere fino all'inizio di questo secolo.

I primi voli a motore a Napoli e in Campania, le prime industrie, i personaggi famosi, le gare aeree internazionali.
Si passa poi a descrivere il contributo napoletano, in termini di uomini e di industrie, allo sforzo bellico del primo conflitto mondiale e i problemi del dopoguerra.

L'opera, divisa in capitoli, continua con il riarmo per la Seconda Guerra Mondiale, l'impegno della citta' - analogamente a quello per la Grande Guerra - sia in termini di mezzi che di industrie.


Dopo aver affrontato il secondo dopoguerra e la ricostruzione, il lavoro si sofferma sulle industrie attuali, le infrastrutture civili e militari, la speranza di ripresa.
Un excursus che nel suo sviluppo ha cercato non solo le origini del volo, quanto le connotazioni di un fenomeno che ha trovato il suo percorso attraverso prima la passione e l'impegno, per diventare poi un interesse industriale ed economico nel quale i processi dovrebbero salvare l'aviazione da ogni rischio di cancellazione.
Non è un'ampollosa celebrazione, ma un lucido esame di un secolo di storia in una terra tormentata, dove il volo continua ad essere protagonista.


Enrico Ferrone, Ingegnere aeronautico, giornalista pubblicista, segretario nazionale dell'Unione dei Giornalisti Aerospaziali Italiani.
È alla sua seconda esperienza editoriale. Appassionato di aeroplani, studioso di problemi dell'industria aeronautica, ha pubblicato nel 1994 il saggio su idrovolanti e anfibi "Tra Cielo e Mare" per l'Istituto Bibliografico Napoleone; nel 1996 ha vinto il premio di ingegneria "Luigi G. Napolitano".

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.